1.9 milioni di euro per i collegamenti ferroviari transfrontalieri

577

\”I positivi risultati ottenuti dal progetto Mi.Co.Tra. (Miglioramento dei Collegamenti Transfrontalieri), sia in termini di passeggeri trasportati che di bici trasportate confermano la bontà dell\’investimento regionale per la realizzazione del collegamento giornaliero transfrontaliero e ci motivano ad un corrispondente impegno finanziario finalizzato alla prosecuzione del servizio anche per tutto il 2016\”. L'assessore regionale a Infrastrutture e Mobilità, Mariagrazia
Santoro, ha presentato oggi alla Giunta regionale i risultati in
crescita del servizio di trasporto ferroviario Mi.Co.Tra.,
gestito da FUC – Ferrovie Udine Cividale srl, con due coppie di
treni giornalieri tra Udine e Villaco (Austria), sul quale la
giunta regionale ha deciso di investire 900 mila euro per
garantire la prosecuzione del servizio per il periodo dal 13
dicembre 2015 al 9 dicembre 2016.

I risultati positivi si registrano sia sulla tratta Udine –
Villaco che sulla sola tratta Udine – Tarvisio Boscoverde. In
particolare sulla tratta transfrontaliera nel periodo gennaio –
ottobre 2015 sono saliti 64.224 passeggeri (+6,5 pc, ovvero 3.911
passeggeri in più rispetto allo stesso periodo dell'anno
precedente) e sono state caricate 10.618 biciclette (+39,9 pc
pari a 3.026 bicilette in più). Sulla tratta friulana la crescita
è ancora maggiore, essendo 44.757 i passeggeri totali che hanno
viaggiato sulla linea Udine – Tarvisio (+13,7 pc pari a 5.399
passeggeri in più). Sulla stessa tratta le bici caricate sono
state 8.637 (+50,1 pc pari a 2.884 bici in più rispetto al 2014).

"Il progetto Mi.Co.Tra. rappresenta una positiva esperienza di
cooperazione territoriale – commenta Santoro – che attua
concretamente una delle funzioni trasferite dallo Stato alla
Regione, la competenza sui collegamenti ferroviari
transfrontalieri, attraverso una pianificazione condivisa dei
servizi di trasporto ferroviario tra Friuli Venezia Giulia e
Carinzia".

"Il tutto – prosegue Santoro – con ottimi risultati in termini di
passeggeri trasportati, nel rispetto dell'ambiente ed assicurando
non solo il ripristino di collegamenti ferroviari diurni tra le
principali relazioni austriache e la nostra Regione ma anche un
incremento di collegamenti in area montana e l'accessibilità
diretta alle attrattive turistiche e culturali presenti
nell'area".

A fronte dei positivi risultati raggiunti, il progetto è stato
inserito tra le best practices del Programma Interreg IV, mentre
risulta crescente il gradimento del servizio in sinergia con la
Ciclovia Alpe Adria Radweg, tanto che la Regione sta definendo
nuove progettualità per un'ulteriore evoluzione di tali servizi
nell'ambito della programmazione comunitaria 2014-20.

Contestualmente la Giunta regionale ha deliberato l'assegnazione
alla Società Ferrovie Udine Cividale s.r.l. di ulteriori 900 mila
euro a copertura degli investimenti per interventi manutentivi o
migliorativi sulla linea Udine – Cividale e sui servizi connessi,
rientranti nell'aggiornamento del programma operativo degli
interventi annualità 2015-16 che comprende lavori sia sulle
infrastrutture che sui mezzi ferroviari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here