Ernestomeda ottiene l’importante certificazione della Circolarità del Prodotto

185

Ernestomeda è tra le prime aziende italiane del settore arredo a ottenere la Certificazione per la Circolarità del Prodotto, attestata dall’ente di certificazione Cosmob, autore di un proprio disciplinare tecnico “Cosmob Qualitas Praemium –Circolarità del prodotto arredo”, in conformità alla normativa sulle dichiarazioni ambientali UNI EN ISO 14021.

La nuova certificazione si inserisce in un percorso virtuoso intrapreso dall’azienda, da sempre sensibile alle tematiche legate ad ambiente e sostenibilità e impegnata da tempo sul fronte della riduzione della propria impronta sul pianeta, come dimostrano le ulteriori importanti certificazioni ottenute – come quella sul Sistema di Gestione Ambientale (norma UNI EN ISO 14001), in grado di testimoniare l’impegno concreto di Ernestomeda nella riduzione dell’impatto ambientale in termini di prodotti, processi e servizi – e la conformità al requisito LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), che attesta come le cucine Ernestomeda siano conformi agli standard relativi alle basse emissioni di inquinanti indoor (EQ Credit 4.5 “Low emitting materials – Mobili e sedute”).

Ma non è tutto: sullo stesso filone si innestano diverse iniziative finalizzate alla tutela dell’ambiente, come il progetto EMvironment, nato con l’obiettivo di potenziare un atteggiamento aziendale responsabile e attivo nei confronti dell’ambiente attraverso un approccio a uno sviluppo industriale che possa essere realmente eco-sostenibile, e l’installazione di 16.000 metri quadrati di pannelli fotovoltaici sulla superficie dello stabilimento produttivo Ernestomeda, in grado di trasformare l’energia irradiata dal sole in corrente elettrica e di poterla utilizzare per alimentare l’attività industriale, dando vita così a un sistema produttivo sostenibile e in gran parte autosufficiente, fondato sull’impiego di energia green.

Grazie a un approccio fortemente orientato all’Ecodesign – che consente di valutare preventivamente l’intero ciclo di vita del prodotto, allo scopo di perseguire l’obiettivo della maggiore circolarità del prodotto stesso – Ernestomeda realizza i suoi progetti ponendo la massima attenzione su molteplici aspetti legati alla sostenibilità, tra cui la quantità e diversità dei materiali utilizzati, l’impiego di materiali sostenibili, la riduzione degli impatti dei processi, l’incremento del periodo di vita utile del prodotto, l’attenzione alla fine del ciclo di vita del prodotto, fino alla riduzione dei consumi.

Diversi anni di scelte responsabili e costante impegno aziendale, volto a ridurre al minimo gli sprechi, hanno permesso a Ernestomeda di raggiungere nel tempo risultati ineccepibili, sia in termini di circolarità sia da un punto di vista tecnico, e di raggiungere l’importante traguardo dello sviluppo di un sistema produttivo realmente circolare.

Dalla misurazione della circolarità effettuata e certificata da Cosmob sui prodotti Ernestomeda, sono emersi risultati eccellenti: per gli arredi con ante in vetro, la circolarità materica si attesta intorno al 99%, con una percentuale del 98% dei materiali destinabili al riciclo, una volta esaurito il ciclo di vita del prodotto; anche per gli arredi con ante laccateprodotti per l’89% con materiali da fonti rinnovabili, la circolarità materica è pari al 99%, con una percentuale di riciclo a fine vita prodotto del 98%. Ottimi risultati ottenuti anche dagli arredi con ante impiallacciate – circolarità materica del 98%produzione da materiali provenienti per l’89% da fonti rinnovabili, percentuale di riciclo a fine vita prodotto pari al 97% – e da quelli con ante in melaminico/laminato: anche in questo caso, la circolarità materica si attesta al 98% e la percentuale di materiale riciclabile alla fine del ciclo di vita del prodotto al 97%.

«Siamo molto orgogliosi di aver ottenuto questa nuova e per noi molto importante certificazione, in grado di attestare ancora una volta il nostro impegno nei confronti dell’ambiente e l’attenzione che riponiamo nel nostro processo produttivo, consapevoli dell’importanza delle scelte che facciamo oggi e del peso che queste avranno sul mondo che lasceremo alle generazioni future: la nostra transizione ecologica è già iniziata», afferma Alberto Scavolini, CEO di Ernestomeda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here