Al via giornata per la parità di genere nei porti

163

L’evento in live streaming di Assoporti sulle disuguaglianze di genere

 

Si è tenuto questa mattina nella sede romana di Assoporti l’evento di avvio della giornata per la parità di genere nei porti in modalità ibrida.

L’evento è stato realizzato per ufficializzare i contenuti del Patto per la Parità di Genere già redatto e sottoscritto nelle scorse settimane da Assoporti e tutte le AdSP.

Dopo le parole iniziali del Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri e un breve video di presentazione dello spirito dell’iniziativa, è seguita la tavola rotonda con le relatrici che hanno portato l’esperienza di diversi segmenti dell’attività lavorativa con particolare riferimento ai trasporti e ai porti. Così, dopo l’intervento illuminante della Direttrice di ISTAT, Linda Laura Sabadini, sono seguite le relazioni della Presidente e della Segretaria Generale di ESPO Annaleena Michala e Isabelle Ryckbost, della Presidente di WISTA Italia Paola Tongiani, della Direttrice del Master di diritto marittimo, portuale e della Logistica dell’Università di Bologna, Greta Tellarini, con il saluto della Vice Presidente Vicaria di Confindustria Genova, Sonia Sandei, dell’Assessora al Porto del Comune di Ancona, Ida Simonella, della Presidente del Propeller Venezia Anna Carnielli e della Consigliera di ART e past-Presidente di AdSP Carla Roncallo e un commento finale della Direttrice del MIMS Maria Teresa Di Matteo.

È stata così avviata una campagna di sensibilizzazione sui territori, che vede nella Giornata per la Parità di Genere un punto di partenza per azioni concreti che saranno messe in atto.  Sono molte, infatti, le AdSP che oggi e nei prossimi giorni organizzano seminari, incontri ed altre iniziative sui propri territori sullo stesso tema.

“Un’attività fortemente voluta dal Ministro Giovannini che desidero ringraziare,“ ha commentato Giampieri a margine del webinar. “Abbiamo avviato un lavoro che ci vedrà molto impegnati nei prossimi mesi e non solo. Riteniamo sia fondamentale colmare le disuguaglianze, e il documento che oggi abbiamo presentato rappresenta un primo passo in questa direzione.”

Ricordiamo che il progetto di Assoporti e delle AdSP, Women in Transport – the challenge for Italian Ports, mira a rafforzare l’impiego delle donne nei porti e offrire pari opportunità per le donne e gli uomini in questa fase di transizione, anche ma non solo digitale, del lavoro portuale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here