Il superyacht “Aria SF” di ISA Yachts distrutto dalle fiamme a Formentera

1245

A distanza di appena 4 mesi dal varo, il superyacht ISA M/Y Aria SF è stato distrutto da un incendio a Formentera, nella zona di Cala Saona. Secondo quanto riportano i media locali, l’allarme sarebbe scattato intorno alle 17 di giovedì 11 agosto.

Il superyacht “Aria SF” di ISA Yachts distrutto dalle fiamme a Formentera. Il video

A bordo erano presenti 10 passeggeri e 7 membri dell’equipaggio. Alcuni avrebbero cercato di domare il rogo, ma non c’è stato nulla da fare. Come si vede dai video diventati virali in rete, le fiamme hanno avvolto l’intero scafo. I passeggeri non hanno potuto fare altro che abbandonare lo yacht e trovare riparo a bordo delle imbarcazioni che si erano avvicinate per prestare soccorso.

Grandi attimi di paura, e nient’altro per fortuna. L’incendio non ha causato infatti nessun ferito. La Guardia civile, una volta messe in salvo le persone che erano a bordo, si è adoperata per spegnere le fiamme. Sul posto sono intervenute anche due barche del Salvamento Marítime. Sono ancora da accertare le esatte cause dell’incendio.

IL NUOVISSIMO SUPERYACHT DI PAOLO SCUDERI
Il nuovissimo superyacht, lungo circa 44 metri, apparteneva a Paolo Scuderi, amministratore delegato del Gruppo Adler Pelzer, che si occupa di rivestimenti per le auto. L’armatore, grazie alle competenza della sua azienda, aveva collaborato nella realizzazione della barca insieme ai tecnici del cantiere ISA Yachts.

Si tratta di uno yacht progettato per il massimo del comfort e dell’eleganza. Dotato di una piscina, 5 camere da letto e una palestra, aveva un valore che si aggirava intorno ai 22-25 milioni di euro e avrebbe dovuto fare il suo debutto ufficiale al Cannes Yachting Festival.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here