Ancona, 10.000 persone hanno partecipato alla Festa del Mare

277
Notte Blu Ancona 2022 Foto di Fabrizia F Bibi

Sono state oltre diecimila le persone ieri alla Festa del Mare con la Notte in Blu di Ancona, una festa per tutta la città, dal porto alle Muse, fino al centro, che ha segnato un ritorno importante, evidentemente atteso da tutti i cittadini. Quaranta bancarelle in corso Garibaldi, decine di locali gremiti di clienti con menù e proposte sul tema della festa, musica e spettacoli di strada grazie alle dieci postazioni diffuse in tutto il centro. Tutto esaurito ovunque.

“Siamo felici – afferma il sindaco Valeria Mancinelli – che il lavoro e l’impegno dell’Amministrazione comunale abbia avuto un esito così positivo. La nostra città è stata piacevolmente invasa da una marea di persone, con un apprezzamento generale e trasversale che per noi è il riconoscimento più importante perché il rapporto del mare con Ancona è il rapporto fondante della nostra comunità”.

“Abbiamo avuto di nuovo la Festa del Mare – prosegue la prima cittadina – dopo due anni complicati, in cui abbiamo dovuto rinunciare a questo appuntamento così sentito. Finalmente quest’anno la Festa è tornata alla grande, in tutti i suoi tradizionali modi di essere, dalla processione in mare ai fuochi, ma anche con una novità: volendo sottolineare il valore di questa festa come elemento di ricucitura tra il mare e la città abbiamo deciso di articolarla anche nei luoghi del centro. E il posto più simbolico, da questo punto di vista, è piazza della Repubblica insieme con il teatro delle Muse, la piazza in cui abbiamo dato inizio ieri sera alla Notte in blu, con un bel momento musicale e con un gesto simbolico importante: la consegna dell’attestato di civica benemerenza all’Ammiraglio Enrico Moretti (che lo stesso non aveva potuto ritirare il 4 maggio scorso n.d.r.), per la profonda e proficua collaborazione che si è sviluppata negli anni della sua direzione del porto, che continua allo stesso modo e con lo stesso stile con il comandante De Carolis, ma che abbiamo voluto sancire ufficialmente perché rappresenta nella concretezza il profondo rapporto che esiste tra il porto e la città”.

Per il risultato ottenuto il sindaco ha ringraziato tutti coloro che si sono impegnati in queste settimane: “Credo che oggi i ringraziamenti siano più che dovuti, sicuramente sentiti. Grazie a tutti gli assessori e agli uffici del Comune, che hanno collaborato alla costruzione di questo evento. L’intervento organizzativo e logistico tra porto e città è stato determinante, preciso e veloce, costruito nel giro di poche settimane grazie alla determinazione di chi ha creduto immediatamente in questo progetto. Ida Simonella con la delega al Porto è stata in prima linea su questo fronte, con il supporto di Stefano Foresi per le questioni logistiche e della viabilità, di Paolo Marasca con l’instancabile Ufficio eventi che ancora una volta ha messo in campo competenza e professionalità. Grazie anche a tutti gli altri dipendenti e a tutti gli staff dell’Amministrazione, dal Magazzino alla Protezione civile, che sono stati impegnati in questi giorni e che hanno reso possibile un evento che resterà sicuramente nel ricordo di moltissimi cittadini anconetani.

Grazie ai commercianti e alle loro associazioni di categoria, che ci hanno creduto e che ci hanno dato fiducia. Come ha detto ieri l’Ammiraglio Moretti alle Muse, chi vuole andare lontano cammina assieme. E’ ciò che abbiamo fatto in questi anni, nonostante i numerosi stop dovuti a eventi importanti e più grandi di ciascuno di noi. Abbiamo dato a questa città, con pazienza, ma con costanza e metodo, tutti gli strumenti necessari per diventare una casa ancora più bella per gli anconetani. E uno dei risultati, in termini di valorizzazione, è la festa di ieri. Ma non solo, perché i tempi sono maturi anche per una serie di altri eventi, che si svolgeranno e che annunceremo nei prossimi giorni, in cui saremo fianco a fianco non solo con i commercianti del centro ma anche della periferia. Così come, nei mesi scorsi, abbiamo registrato il tutto esaurito in molti eventi estivi dei quartieri, delle frazioni, oltre che del centro e della Mole: per tutti un po’ dappertutto, come recitava il nostro slogan degli eventi estivi 2022.

Grazie ai cittadini, che hanno reso più viva che mai la nostra città, riempiendone per tutta la giornata di ieri strade, piazze, locali, da mare a mare.

Grazie alla Capitaneria di Porto, all’Autorità Portuale, a Stella Maris, che hanno collaborato per questo evento così importante per Ancona.

Grazie a tutti gli operatori culturali, turistici e dello spettacolo che in questi mesi estivi hanno legato le loro iniziative a quelle del Comune di Ancona, fino a ieri sera, quando i fuochi d’artificio non hanno solo chiuso la festa della nostra città, ma anche, simbolicamente, il bel palinsesto del festival Adriatico Mediterraneo, che ieri sera ha concluso i suoi concerti pochi minuti prima dell’inizio dello spettacolo pirotecnico, e che da anni arricchisce Ancona con una proposta culturale e di spettacolo di altissimo livello”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here