I maxi yacht scelgono l’Italia e fanno rotta su Liguria, Campania e Sardegna

276

2438 questo il numero dei maxi yacht con una lunghezza superiore ai 30 metri e mediamente più lunghi di 45, che hanno solcato in questa stagione le acque del Mediterraneo sostando almeno 24 ore in una stessa località. Considerando anche barche che hanno sostato dalle 6 alle 12 ore il numero complessivo aumenta in modo considerevole.

La maggioranza ha scelto l’Italia, i suoi porti e le sue baie, per trascorrere la prima stagione post Covid e tornare a godere delle bellezze naturali nonché delle unicità del Bel Paese. Segue a ruota nella classifica delle mete più ricercate, la Francia, con 1050 imbarcazioni di superlusso, nella maggior parte concentrate nell’area della Costa Azzurra, alle quali se ne sommano altre 500 nel Principato di Monaco.

Secondo i dati raccolti dall’ufficio studi del Gruppo Acquera di Venezia, che sta razionalizzando e catalogando le informazioni di mercato all’interno della prima piattaforma web per grandi imbarcazioni da diporto, a contendersi lo scettro di regioni italiane preferite dal turismo di lusso via mare, sono state la Liguria (692 imbarcazioni), la Campania (623) e la Sardegna (621). Seguono Toscana e Sicilia.

“La ripresa del mercato – afferma Alvise Tositti Chief Strategy Officer del Gruppo Acquera – ha trovato piena conferma evidenziando una volta di più le potenzialità di questo settore ancora in parte inespresse a causa di strutture ricettive certamente migliorabili e della ancora immatura offerta di servizi davvero di qualità”.

In Mediterraneo si registra anche la crescita, alle spalle di Italia e Francia, di un terzo polo di attrazione, rappresentato dalle isole greche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here