PostePay amplia i servizi con nuove funzionalità in App

1287
Cattura dal sito di PosteItaliane

PostePay continua ad essere una delle carte prepagate più utilizzate dagli italiani, e il 35 per cento degli utenti dell’e-commerce la utilizza per le proprie transazioni. Soltanto nel 2018 le carte emesse, inclusa la variante Evolution con IBAN integrato, hanno raggiunto i 20 milioni di unità, mentre l’App ha sfiorato gli 8 milioni di download. La carta del gruppo Poste Italiane S.p.A., integrando le funzioni di un wallet vero e proprio, si appoggia al circuito VISA e il suo utilizzo spazia dalle compravendite tra privati agli acquisti presso gli e-commerce (ma anche all’interno dei negozi fisici), con un’ampia diffusione anche per quanto riguarda i servizi di utilità e intrattenimento.

NOVITÀ POSTEPAY 2022

Il successo della prepagata è dovuto anche alle nuove funzionalità che via via sono state implementate dall’azienda. Tra le novità PostePay di questo 2022, ad esempio, c’è il nuovo servizio “PostePay Open”, che integra, via app, in un unico portafoglio, tutte le eventuali carte possedute dall’utente presso altri istituti bancari o di credito. L’utente potrà dunque utilizzare una sola app per trasferire denaro da una carta all’altra. Ad ampliare la gamma dei servizi, inoltre, c’è la nuova “PostePay Digital”, che consente di fare acquisti con lo smartphone tramite il supporto di Apple Pay e Google Pay, ma anche di eseguire pagamenti come le bollette o la sosta sulle strisce. Dal 2022, inoltre, sono attivati i bonifici SEPA istantanei, le possibilità di ricarica presso gli sportelli Western Union per trasferimenti di denaro internazionali e la domiciliazione dei pagamenti di utenze e bollette.

LA SICUREZZA DELLE TRANSAZIONI               

Per quanto riguarda la sicurezza, nel 2021 PostePay ha introdotto nuove misure a tutela delle compravendite a distanza, ma anche per contenere i rischi se si sceglie la prepagata per aderire ai servizi online, specialmente all’interno di alcuni comparti più esposti. La carta è infatti spesso utilizzata, oltre che per i pagamenti aziendali, anche dai privati per operazioni di trading a distanza, così come per depositi o prelievi presso i casinò online con PostePay, nonché per l’acquisto di criptovalute, con un possibile collegamento anche al conto PayPal. Per poter utilizzare la carta, nei suddetti casi e comunque in linea generale, è ora necessario scaricare l’App BancoPosta o l’App Postepay, ed autorizzare le transazioni con il proprio Codice PosteID o tramite impronta digitale. Se non si ha l’app l’autorizzazione può essere concessa dietro inserimento di un codice sms OTP inviato al numero di cellulare dell’intestatario. Il sistema dell’autenticazione forte, ovvero a due fattori, è dunque pienamente integrata alla Direttiva Europea Payment Services Directive PSD2.

LA CUSTOMER EXPERIENCE      

L’ampio utilizzo della carta da parte di un’utenza trasversale, ha portato l’azienda a emettere un ventaglio di carte modulate sulle singole esigenze. Tra le prepagate, oltre alla classica “Standard”, usata soprattutto per lo shopping online, e la “Evolution”, con associato un codice IBAN per emettere e ricevere bonifici bancari, alcune, anche di recente introduzione, hanno infatti delle funzionalità specifiche. Tra queste, una pensata per i giovani è IoStudio Postepay, gratuita per gli studenti delle scuole di II Grado e utile a ricevere agevolazioni di concerto con il MIUR, mentre, per chi usa la carta per ricevere la paghetta settimanale, c’è l’opzione “Postepay Green”. La carta denominata “PUNTOLIS” è ideale per l’accredito della pensione o dello stipendio sul conto, e si può ricaricare nelle tabaccherie convenzionate, senza file allo sportello. Quanto a Postepay Connect, la novità è la realizzazione in materiali ecosostenibili. Quest’ultima si integra pienamente alla nuova politica eco-friendly del Gruppo Poste, che da quest’anno prevede l’introduzione di una carta riciclabile e biodegradabile per l’invio di lettere e raccomandate effettuato tramite il canale online, dal sito ufficiale.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here