Ambiente. Lignano ancora Bandiera blu. Bordin: servizi e acqua pulita

600

È la 34esima rer la località balnerare del Friuli Venezia Giulia

Eccellente. Questo lo
stato di salute delle acque di balneazione di Lignano Sabbiadoro
secondo l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente
(Arpa) del Fvg. La notizia è emersa durante la cerimonia di
consegna della 34esima Bandiera blu alla località friulana e ai
suoi approdi turistici.

“Il numero già di per sé – ha commentato Mauro Bordin, presidente
del Consiglio regionale del Fvg – dimostra come negli anni ci sia
stata grandissima attenzione per la qualità dell’acqua e della
balneazione. Lignano Sabbiadoro è la principale località
turistica del Friuli Venezia Giulia ed è evidente come, attori
istituzionali e non, abbiano tutto l’interesse a garantire che la
qualità della ricettività turistica venga accompagnata anche da
un ottimo stato di salute delle acque. Questo nuovo
riconoscimento testimonia il buon lavoro fatto in tutti questi
anni e comunica un unico messaggio: a Lignano Sabbiadoro ci sono
tanti servizi ma soprattutto un mare pulito e bello in cui
nuotare”.

“Sicuramente è un motivo di orgoglio aver ottenuto questo
importante riconoscimento per la 34esima volta – ha sottolineato
Laura Giorgi, sindaco di Lignano Sabbiadoro – che conferma la
qualità delle acque, dell’ambiente e dei servizi che questa
località turistica offre. Non parliamo solo della spiaggia ma
anche delle tante marine che ospita il nostro territorio e
presenti nei comuni limitrofi, che tutte insieme costituiscono un
patrimonio infinito per l’economia del settore nautico. È vero,
infatti, che Lignano vive di balneazione ma è anche vero che
questo ambito costituisce un indotto assestante che crea turismo
e occupazione per le famiglie dei nostri concittadini”.

“Una condizione che si conferma ormai da ben 24 anni,
considerando che l’Arpa monitora le acque di balneazione di tutta
la costa dal’99 – ha ribadito Anna Lutman, direttrice generale di
Arpa Fvg -. Una eccellenza che si consolida stagione dopo
stagione nonostante i cambiamenti climatici che stiamo vivendo”.

Alla cerimonia di consegna hanno preso parte anche la consigliera
regionale Maddalena Spagnolo e l’assessore Fvg all’Ambiente,
Fabio Scoccimarro, che ha sottolineato come questo risultato non
vada assolutamente dato per scontato seppure la località
turistica friulana lo ottenga da 34 anni, confermando altresì che
la Regione continuerà a prestare massima attenzione alle
politiche ecologiche e ad investire sulla località turistica
friulana a partire dal gran lavoro fatto per i dragaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here