Calcio: Udicon, inevitabile provvedimento Antitrust su diritti tv

243

“Garantire concorrenza limitando lo strapotere delle TLC”

“Il provvedimento dell’Autorità nei confronti di Tim e Dazn era inevitabile, poiché l’accordo violava il principio della concorrenza con effetti dannosi per i consumatori. Le sanzioni sono un monito perché giungono in un momento cruciale in vista dell’assegnazione del nuovo triennio dei diritti Tv. Il controllo esercitato dalle TLC nel settore del calcio sta diventando sempre più insopportabile. Non dobbiamo permettere che le aziende controllino e manipolino il mercato, limitando la libera scelta dei consumatori”. Lo afferma Martina Donini, presidente di Udicon (Unione per la difesa dei consumatori). “Il calcio rappresenta una passione, non può essere solo una questione di interessi economici nella convinzione che i tifosi saranno disposti a sopportare e pagare qualsiasi cosa. Solo interrompendo questa attitudine, si potranno garantire prezzi equi e pacchetti chiari ai tifosi che sono la linfa vitale del calcio italiano”, conclude Donini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here