Ancona, sarà un Natale 2023 che brilla di luce

450

Nuova energia e tante emozioni per il Natale 2023 che quest’anno ad Ancona diventa:

Ancona che brilla – La meraviglia del Natale”, arricchendosi di eventi ma rendendo anche merito alla storia, con un suggestivo evento inaugurale previsto per sabato 2 dicembre alle ore 18.00, in concomitanza con l’accensione del grande albero in piazza Roma e di tutte le luminarie della città che, quest’anno, illumineranno da Viale della Vittoria fino a Piazza della Repubblica gran parte delle vie del centro; luci anche al Piano e agli Archi, per una Ancona luminosa. Conferenza stampa di presentazione della kermesse stamane a Palazzo del Popolo da parte dell’Amministrazione comunale alla presenza del Sindaco, Daniele Silvetti, della giunta e dei rappresentanti delle associazioni di categoria e degli sponsor.

LO SPIRITO DEL NATALE: in occasione degli 800 anni dalla realizzazione del primo presepe vivente da parte di San Francesco d’Assisi a Greccio, nella notte di Natale del 1223, Ancona costituirà una tappa importante per la fiaccola che dal paese di Greccio sarà in viaggio verso Betlemme. Infatti, il 2 dicembre sul palco di Piazza Roma, alla presenza anche del Vescovo di Ancona, S. E. Monsignor Angelo Spina, di alcuni figuranti del presepe vivente di Pietralacroce e dei bambini della corale Orlandini, la fiaccola arriverà ai piedi di un presepe statico e del grande albero, quale momento spirituale simbolico di unione dei cristiani e condivisione del più vero spirito della Natività. La fiaccola, che sarà benedetta dal Santo Padre Papa Francesco il 29 novembre, proseguirà poi per il suo viaggio verso la Terra Santa.

La direzione artistica e tecnica dell’evento, è dell’assessore ai Grandi Eventi e alle Attività Economiche Angelo Eliantonio. L’Amministrazione ha voluto creare un Natale diffuso, unendo tutte le attività in un collegamento ideale che parte dal Piano, attraversa gli Archi, arriva alla Mole e giunge poi al percorso da mare a mare. Eventi diffusi perché ognuno di questi luoghi ospita un centro commerciale naturale che merita sostegno, in particolare nel periodo natalizio, da parte della Amministrazione.

LE DATE, GLI APPUNTAMENTI E I LUOGHI

Baricentro della festa, nel percorso da mare a mare, è come sempre Piazza Cavour dove è già presente la ruota panoramica operativa fino al 25 gennaio; il Mercatino di Natale, le cui casette hanno già ospitato con successo ChocoMarche, sarà aperto dal 25 novembre al 28 dicembre. Qui si svolgerà l’appuntamento del Capodanno 2024.

Evento dell’accensione dell’albero e delle luci, il 2 dicembre alle ore 18:00, in piazza Roma dove seguirà alle ore 21.30 uno spettacolo dedicato a Franco Califano con l’attore Maurizio Mattioli.

Villaggio di Babbo Natale e degli Elfi inPiazza Stamira: cerniera tra Piazza Pertini e spina dei corsi, Piazza Stamira, sottoposta in questi giorni a riqualificazione, tornerà in primo piano. Grazie a luci, suoni e profumi ed un allestimento fantastico, il villaggio della piazza sarà animato dagli elfi, Babbo Natale e altri personaggi magici che coinvolgeranno i più piccoli in attività artistiche, giochi e laboratori anche con la collaborazione dell’associazione Fantasia, Sogno, Realtà. Gli anconetani ma anche i visitatori potranno così riappropriarsi di uno degli angoli più suggestivi della città.

La pista di pattinaggio troverà posto in Piazza Pertini accanto ad altri spettacoli viaggianti, realizzando uno spazio ludico nel cuore della città mentre al Pianoil Luna park sarà ospitato in Piazza d’Armi.

Gli eventi si svolgeranno in gran parte durante il weekend quando anche le corali cittadine saranno impegnate in più punti della città, animandola con brani classici del periodo natalizio.

Il 31 dicembre grande concerto di Capodanno in piazza Cavour

Il presepe vivente, Il 26 e 30 dicembre, ricco di fascinoe coinvolgente, troverà postoal Porto antico, con accesso per il pubblico dall’Arco Clementino ed un percorso emozionante che coinvolge gli archi fronte mare, fino alla capanna del Bambinello.

Natale al Piano San Lazzaro

Una serie di eventi animeranno il periodo delle feste al Piano a cominciare dal 9 dicembre quando si terrà il Mercatino in collaborazione con Confartigianato coinvolgendo gli operatori locali; allestimento della Casa di Babbo Natale, animazione con Artisti di strada; eventi in Piazza D’Armi tra Javarone e ingresso Mercato. Sempre il 9 dicembre sfilata della slitta di Babbo Natale nel quartiere con la partecipazione dei personaggi Disney.

Si replica l’appuntamento il 16 dicembre con la partecipazione della Corale sulla Scalinata Chiesa dei Salesiani a cui si affiancherà lo spettacolo dei burattini in Piazza Ugo Bassi.

Il 23 dicembre, appuntamento con il Mercatino in collaborazione con Confartigianato, la Casa di Babbo Natale e gli artisti di strada. Presepe vivente a cura della Parrocchia Salesiani – partecipazione al presepe vivente del gruppo “Pasquellanti Anconetani”.

Natale alla Galleria Dorica, Mercato di via Maratta e in via degli Orefici

A cura della CNA saranno programmate tutta una serie di iniziative nelle tre location.

Ad iniziare dalla Galleria Dorica, dove l’Amministrazione comunale creerà un luogo di incontro per talk, presentazione di libri, ecc. sfruttandone la favorevole posizione e la configurazione degli spazi. L’associazione di categoria curerà altri eventi oltre agli allestimenti che impreziosiranno anche il mercato di via Maratta, destinato ad ospitare produzioni tipiche e serate di intrattenimento.

Stessa sorte per via degli Orefici, dove il 2 e 3 dicembre si apre il calendario eventi con la mostra pittorica dell’artista Maurizio Azzoguidi e lo spettacolo di improvvisazione “La lettura della borsa” di Epiteatro. L’8, 9 e 10 dicembre mostra di Valentina Rocchetti, proposta assieme al concerto dell’associazione Terza via e all’intrattenimento musicale di Cantieri Musicali Ancona. Il 13 dicembre sarà la volta de “Lettura del futuro sotto le stelle”, con la cartomanzia a cielo aperto; il 15 e 16 dicembre, arriva Babbo Natale, mostra fotografica di Stefano Sacchettoni, letture di brani tipicamente natalizi. 17 dicembre, musica con i Cantieri Musicali Ancona ed esposizione di illustrazioni a cura del negozio Vicolo Leonori; 22 dicembre, il Centro Papa Giovanni, sarà in via degli Orefici per la vendita dei torroni solidali, concluderà l’ esibizione del tenore Luca Giorgini.

Nel quartiere degli Archi, gli appuntamenti si aprono il 2 e il 3 dicembre in Piazza del Crocifisso che ospita “Attacchi d’Archi” – dalle 10:00 alle 22:00 – Market con la partecipazione anche della Banda della Magliaia e con artigianato, arte, musica, performance e workshop. Paper cutting – opere in mostra di Giulia Civitico, in arte Microamica e il pop-up store Collina Dorata Offagna. Eventi analoghi si susseguiranno nei weekend successivi in collaborazione con la Confartigianato.

Ancona che brilla: luminarie per tutta la città compreso Viale della Vittoria, ma anche al Piano e agli Archi. Luci sospese ma anche angoli suggestivi per entrare appieno nel cuore della festa.

Alberi di Natale, oltre 26, di varie altezze dai 6 a 16 metri, illumineranno e abbelliranno numerose vie e piazze della città come via Loggia (chiesa); via XXIX Settembre; piazza Don Minzoni; piazza Ugo Bassi; piazza Diaz; corso Amendola incrocio con viale della Vittoria; piazza San Francesco; San Carlo Borromeo; Palombare; piazza Salvo D’Acquisto; Collemarino (piazza Torricelli); Torrette; Posatora; Galleria Dorica; Poggio; Massignano; Aspio; Candia; Montesicuro; Gallignano; Sappanico; Ghettarello; Paterno; Casine di Paterno; Pietralacroce.

Mostre presepi a Santa Maria della Piazza e San Francesco alle Scale saranno esposti circa 800 presepi di varie dimensioni, provenienti da tutta Italia.

Eventi anche nei Borghi come al Poggio il 17 dicembre con la Corale più Babbo Natale sull’autobus; nei weekend il mercatino di Varano. Tutti i borghi saranno interessati dai concerti delle corali, dalla esposizione di suggestivi presepi artistici, e il 6 gennaio da una festa della Befana a sorpresa e itinerante nei vari centri collinari.

Navette saranno predisposte come sempre le navette che collegheranno, nei fine settimana e nei festivi, i parcheggi di Tavernelle, Archi, piazza d’Armi per il centro della città; navette dedicate per i presepi viventi del 26 e 30 dicembre al Porto antico.

CULTURA – IL NATALE ALLA MOLE

Numerosi sono anche gli eventi programmati dall’Assessorato alla Cultura. Già a partire dal 2 dicembre fino al 7 di gennaio la Mole sarà un un punto di riferimento per tutta una serie di attività. Alberi di Natale e addobbi arricchiranno la location.

Appuntamenti dedicati alla realtà aumentata nei giorni 2, 3, 8, 9, 10, 15, 16, 17, 22,23,24, 30,31,18 dicembre e 5,6,7 gennaio, nella sala didattica – orario da definire.

Letture in vernacolo “Il Vangelo de minonna” il 5,6, dicembre dalle ore 17:30 alle 18:30 con Fausta Ascoli – Sala Boxe

Natale nell’arte sempre nella sala Boxe, conversazione con Antonio Luccarini, dalle ore 16:00 alle 18:00, il 13, 20 e 27 dicembre e 3 gennaio 2024

Canto di Natale e laboratorio artistico con Rita Stecconi e gli elfi, dalle 16 alle 18:00, il 14, 21 dicembre e 4 gennaio 2024 – sala Boxe.

Gioca e suona con il liceo musicale lunedì 18 e 19 dicembre con gli studenti del Liceo Rinaldini

Natale nel mondo il 28 dicembre con Ludovico Scortechini, dalle 16 alle 18 sala Boxe

Heidi concerto con Roberto Ganzani e la banda di Polverigi il 2 gennaio . Sala Boxe dalle 16 alle 18.00

Patrocinato dal Comune di Ancona, venerdì 8 dicembre, alle ore 17:30 in Piazza Roma“Christmas Fashion Kids” dedicato ai progetti della Fondazione Salesi per i bambini e le mamme del presidio ospedaliero Salesi di Ancona. Ospiti della serata il tenore David Mazzoni e la scuola di danza Passion Dance.

GLI SPONSOR

Un particolare ringraziamento a:

API, LEROY MERLIN, FMG, BCC, Banca di Ancona e Falconara Marittima, DOMINA, Giampaoli, M & P Mobilita’ & Parcheggi Spa

Sponsor tecnico: Subissati , Fiorente

In collaborazione con: Confartigianato, Confersercenti, Confcommercio, Cna

GLI INTERVENTI ALLA CONFERENZA STAMPA DEGLI AMMINISTRATORI:

Il Sindaco di Ancona, Daniele Silvetti: “Ringrazio l’assessore Eliantonio, che ha specifica delega agli eventi, per l’impegno nell’organizzazione di questo primo Natale della nuova Amministrazione. Ringrazio anche tutta la giunta, le associazioni di categoria, gli sponsor, gli uffici, perché tutti abbiamo collaborato, ciascuno per le proprie competenze, tutti con entusiasmo, a costruire in città questo momento così importante, che abbiamo voluto donare agli anconetani e non solo a loro, perché ragioniamo sempre in un’ottica di area vasta. 

Sul cartellone del Natale c’è anche il logo della Grande Ancona, dedicato agli eventi, un logo che poi nel tempo si declinerà in altri modi: per i servizi, per la cultura, per il sociale e per tutte le espressioni che caratterizzano la nostra azione di governo. 

Gli eventi si realizzano se si parte dai contenuti. Come per la Festa del Mare, questo nostro programma è un modo per esaltare e celebrare i valori del Natale, facendo rete con le attività, con i diversi soggetti, con tutti gli anconetani, che sono i protagonisti. Facciamo tutto ciò con le espressioni più diverse: con la presenza dell’Arcivescovo all’accensione dell’albero, con la nostra partecipazione alle celebrazioni francescane, seguendo le tradizioni che sono un tracciato culturale importante della nostra comunità, con il coinvolgimento di tutta la città e non solo del centro, sicuramente con delle luminarie importanti, che, tra l’altro, in corso Garibaldi, avranno i toni del tricolore. Il fatto che gli sponsor siano così numerosi, e che si stiano ancora aggiungendo, rappresentano il segno tangibile di quell’entusiasmo di cui si sta riappropriando la città, che sta motivando gli operatori del territorio. Questo ci fa molto piacere e ci dà una grande spinta. Crediamo fortemente nella collaborazione tra pubblico e privato che è il segno di come il territorio debba essere coinvolto, per rendere viva questa città giorno dopo giorno” .

La direzione artistica e tecnica dell’evento, è dell’assessore ai Grandi Eventi e alle Attività Economiche Angelo Eliantonio:

Sono moltissime le iniziative che caratterizzeranno il cartellone del Natale 2023. Sarà un Natale diffuso. Lo abbiamo voluto così: un Natale che comincia dal Piano, attraversa gli Archi, passa per la Mole e si ricongiunge col percorso da mare a mare che questa Amministrazione comunale ha messo al centro della propria azione, anche rispetto ai grandi eventi. Sarà un percorso ideale, che non a caso contempla e riguarda i centri commerciali naturali della città, che in questo periodo meritano grande attenzione e grande sostegno da parte del Comune. In quest’ottica abbiamo quindi realizzato un cartellone di eventi, che, appunto, si estende lungo tutto il percorso. La grande novità, a cui teniamo tantissimo, è la riqualificazione di piazza Stamira. Stiamo pulendo e abbellendo questo luogo, fino ad oggi abbandonato, e lo regaleremo ai bambini e alle famiglie perché lì si realizzerà il villaggio di Babbo Natale e degli elfi, che sarà naturale: una piazza vera e propria, con erba vera e alberi, veri, cerniera fra piazza Pertini e la spina dei corsi, un pezzo importante della città che viene recuperato e donato di nuovo alla cittadinanza. “Ancona che brilla”, il nuovo claim, è dedicato a una città che vive, e quindi a una città che compie azioni. A partire dal Natale 2023 il pay off ci accompagnerà per tutto il 2024. Abbiamo scelto “Ancona che brilla” per il Natale e “Ancona che brinda” per il Capodanno, e via via lo declineremo per tutto il 2024”. 

Assessore alle Politiche Educative, Antonella Andreoli:

Ringrazio tutti per l’impegno e per la collaborazione per l’organizzazione di questo Natale anconetano. Anche le scuole saranno coinvolte nelle attività, soprattutto saranno presenti diverse corali delle scuole e a breve uscirà il cartellone con tutte le date e gli appuntamenti”.

Assessore alla Cultura, Anna Maria Bertini:

Con l’assessore Eliantonio abbiamo pensato di attivare all’interno della Mole un contenitore che facesse da prosecuzione tra il centro di Ancona e la parte degli Archi e del Piano. Anche la Mole sarà allestita per il Natale e anche alla Mole avremo l’accensione dell’albero, uno tra i ventisei che saranno accesi in tutta la città”.

Assessore all’Università, Politiche giovanili, Sviluppo imprenditoriale, Economia della notte, Volontariato, Marco Battino: Al Piano San Lazzaro abbiamo pensato a una programmazione diversa rispetto agli ultimi anni, per far rivivere questo quartiere a cui teniamo particolarmente e che vedrà iniziative in tutti i suoi luoghi simbolo. Lo abbiamo fatto in collaborazione con Confartigianato. Partiremo dal 2 dicembre con l’accensione dell’albero luminoso che quest’anno da piazza Ugo Bassi si sposta all’inizio di corso Carlo Alberto, centro di diverse attività. La slitta di Babbo Natale sarà dedicata alle fasce di età dei più piccoli e alle loro famiglie, che negli ultimi anni non avevano avuto appuntamenti per loro. Il luna park sarà in piazza d’Armi, insieme con le altre iniziative organizzate da Confartigianato. Sottolineo inoltre, tra i molteplici eventi, l’organizzazione del presepe vivente in collaborazione con la parrocchia dei Salesiani: sarà animato da ragazzini del quartiere, genitori e amici, per decine e decine di partecipanti. Il tutto sarà accompagnato dalla musica dei Pasquellanti Anconetani”.

ANCONA CHE BRILLA:

NASCE UNA NUOVA COMUNICAZIONE PER L’IMMAGINE DELLA CITTA’

Un progetto unico ed entusiasmante che celebra la meraviglia della scoperta e l’atmosfera magica del Natale nella città di Ancona. E’ questa l’idea che ha guidato la realizzazione della grafica per il Natale anconetano “Ancona che brilla”: un regalo dell’Amministrazione alla città, con un pay off che, assieme al nuovo logo “La Grande Ancona”, accompagnerà, con diverse declinazioni, tutti i nuovi eventi e gli appuntamenti tradizionali della città. Il logo della Grande Ancona mette il timbro a ogni passo verso il cambiamento compiuto dall’Amministrazione. Declinato in colori specifici, di volta in volta individuati, viaggerà in abbinamento a un sottotitolo che indicherà l’assessorato oppure il progetto. Sarà impresso nei manifesti dei grandi eventi, come nel caso del Natale, comparirà nelle illustrazioni dei Lavori pubblici, sarà distintivo dell’Urbanistica, affiancherà i loghi della Cultura e di Ancona Città Universitaria. L’utilizzo della sagoma della Mole Vanvitelliana a raccordo del lettering rimarca il legame con la città di Ancona, grazie all’utilizzo di uno dei suoi simboli più caratteristici.

Per realizzare l’atmosfera magica e straordinaria del Natale, l’agenzia Vanilla Marketing, a cui è stato affidato il servizio di grafica per il Comune di Ancona, si è ispirata ai libri pop-up dell’infanzia nei quali la realtà prende vita dalle pagine del libro.

Così come la città di Ancona si riempirà di installazioni scenografiche, spettacoli, eventi e luci proprio per accogliere e meravigliare i visitatori, allo stesso modo la grafica tende a meravigliare lo sguardo di chi osserva il logo, il payoff e l’immagine coordinata dell’evento.

“Ancona che brilla” ha infatti la funzione di trasformare i diversi luoghi emblematici della città in un vero e proprio mondo incantato, combinando arte, luce e tecnologia per catturare l’immaginazione di grandi e bambini.

Questo tipo di impostazione grafica dell’evento ha alcuni obiettivi principali: generare una maggiore partecipazione e coinvolgimento dei residenti e dei visitatori di Ancona durante la stagione natalizia; rievocare il senso di meraviglia e sorpresa tipico dell’infanzia, creando un’atmosfera unica e festosa; promuovere l’interesse per il patrimonio storico, culturale e architettonico della città.

Questa impostazione grafica sarà declinata su supporti diversi della comunicazione quali outdoor, flyer, merchandising, social, banner, siti web, materiale di comunicazione istituzionale.

Sfruttando l’aspetto interattivo e magico dell’evento, l’obiettivo sarà di suscitare l’interesse e la curiosità per Ancona e attirare un vasto pubblico.

Il materiale di comunicazione si avvarrà di una combinazione di colori vivaci e festosi, come tonalità giallo oro, rosso e blu notte. Questi colori richiamano l’atmosfera natalizia e sono utilizzati per creare una sensazione di calore e gioia.

Lo stile pop-up include elementi visivi come silhouette tridimensionali, effetti di piegatura delle pagine o persino meccanismi animati digitalmente.

Sono inoltre sempre presenti icone natalizie classiche come alberi di Natale, stelle, fiocchi di neve, regali, pupazzi di neve e renne per arricchire la grafica e rendere immediatamente riconoscibile il tema dell’evento.

Agli elementi natalizi si aggiungono quelli iconici dell’architettura di Ancona, come la Cattedrale di San Ciriaco, l’Arco di Traiano, il Monumento ai caduti e la ruota panoramica, oltre che il mare, caratteristica imprescindibile della città. Si tratterà, dunque, di un mix di elementi, di suggestioni e di tecniche di comunicazione grafica che avranno l’effetto di sottolineare il connubio tra la tradizione natalizia e la bellezza della città.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here