I vincitori della seconda edizione di BOOM: tra arte e cibo il futuro

278
I vincitori. Foto Studio Gulini

Con la proclamazione dei vincitori, sabato 23 dicembre 2023 si è conclusa la seconda edizione di BOOM: tra arte e cibo il futuro, il contest che lega l’esperienza del panettone artigianale nell’arte culinaria e il packaging ispirato all’arte contemporanea.

Si aggiudica il premio assoluto come miglior packaging dell’edizione 2023 la studentessa dell’ ISIA di Urbino, Giulia Silipo. Per la capacità di approcciarsi all’opera dell’artista Giulia Marchi, con sintesi, rigore e con una restituzione estetica che risponde a quelli che sono i parametri della ricerca dell’artista. Emerge un packaging dalla straordinaria pulizia formale.

 

La giuria tecnica arte ha deciso inoltre di riconoscere un premio speciale al Liceo Artistico Scuola del Libro di Urbino, per esser riusciti a trasformare le linee guida presenti nella poetica di Giulia Marchi in un progetto collettivo dal forte valore comunitario.

 

Si aggiudica il premio come miglior panettone del Montefeltro l’azienda Il Gentil Verde di Aqualagna (PU), per aver superato egregiamente l’analisi visiva, olfattiva e gustativa.

 

Quattordici i panettoni in gara, provenienti da tutta la provincia di Pesaro e Urbino: da Pesaro a Mercatello Sul Metauro, passando per Pergola e Frontone. Un progetto che è riuscito a scoprire e a mettere in luce le giovani eccellenze della panificazione e della pasticceria dell’intero Montefeltro.

Grazie alla doppia giuria di fama nazionale composta da: Mauro Uliassi, Mattia Casabianca- Pastry Chef di Mauro Uliassi e il suo secondo Alessandro Brigatti, Giovanni Gaggia – Artista, Marcella Russo – Manager Culturale, Massimiliano Tonelli- Direttore di Artribune, Manfredi Nicolò Maretti –Editore, Giulia Marchi – Artista.

 

La mostra collettiva, risultato della call rivolta agli studenti dell’ ISIA di Urbino(Istituto Superiore Industrie Artistiche),  è visitabile fino al 14 gennaio 2024. Creativi e designer chiamati a realizzare il packaging ufficiale del vincitore, ispirandosi all’artista: Giulia Marchi. Un doppio concorso che traccia la linea di BOOM, tra cibo e arte sta il futuro: la filosofia del progetto si basa sul grande successo editoriale Mauro Uliassi Meet/Incontra Giovanni Gaggia. Un libro raro, che parla la lingua alla gente comune. Ventun ricette tristellate che incontrano altrettante opere dartista, commentate e raccontate da critici gastronomici e darte contemporanea”.

 

I migliori elaborati di questa edizione andranno in produzione nel 2024, in occasione di Pesaro Capitale Italiana della Cultura.

Il contest fortemente voluto dal Comune di Fermignano è rivolto a tutti i pasticceri, fornai, gelatieri, cioccolatieri e cake designers della provincia di Pesaro e Urbino. L’intento è quello di creare un momento di confronto e condivisione tra i professionisti del settore, promuovendo l’eccellenza della pasticceria italiana e le sue grandi tradizioni.

“Anche quest’anno continua la collaborazione con l’ISIA U, la Scuola del Libro di Urbino  e l’Istituto Comprensivo Donato Bramante di Fermignano. Il titolo dell’evento racchiude in sé tanti significati, un connubio importante tra arte, cucina e il futuro – prosegue Monica Scaramucci, Assessora agli eventi del Comune di Fermignano -. ARTE: con il coinvolgimento di giovani talentuosi che si sono ispirati il loro lavoro all’artista  Giulia Marchi. CUCINA: coinvolte le pasticcerie del nostro territorio l’iniziativa può divenire un volano per le stesse, grazie alla presenza di una giura che vede coinvolte persone di indiscutibile fama nel campo dell’arte e dell’enogastronomia. FUTURO: per noi questo evento rappresenta un attivatore e un’opportunità per tutti i soggetti coinvolti. Compito di un’ amministrazione è avere una visione  e valorizzazione le proprie eccellenze”.

Appuntamento per la terza edizione a dicembre 2024.

Nella cartella stampa alcune immagini e il comunicato stampa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here