Turismo a Roma nel 2023: Un anno di crescita e sfide

808

Secondo le rilevazioni ufficiali finali dell’Ente Bilaterale Turismo del Lazio nel 2023, il turismo a Roma ha vissuto un anno di crescita significativa rispetto al 2019, ultimo anno di riferimento prima del periodo pandemico

Gli arrivi complessivi negli esercizi alberghieri e nelle RTA (Residence) di Roma Capitale sono stati 13.767.073, registrando un aumento del 5,60%, mentre le presenze complessive hanno toccato quota 31.494.609, con un incremento del 2,65%.

Interessante notare come la domanda interna e quella estera abbiano avuto andamenti diversi, con la domanda estera che ha registrato tassi di crescita più elevati. Gli arrivi di italiani sono stati 5.006.930, con un aumento del 6,70% rispetto al 2019, mentre le presenze sono state 9.643.462, con un incremento del 6,46%. Dall’altro lato, gli arrivi di stranieri sono stati 8.760.143, registrando un aumento del 4,99% rispetto al 2019, mentre le presenze sono state 21.851.147, con un aumento del 1,05%.

Osservando i macro-segmenti geografici, emerge che gli arrivi dall’Europa sono stati 4.157.162 unità, con 10.966.060 presenze. La domanda proveniente dal Nord America ha registrato 2.198.223 arrivi e 5.317.654 presenze. La domanda proveniente dal Centro-Sud America ha registrato 637.588 arrivi e 1.566.517 presenze, mentre la domanda proveniente dal Sud-Est Asiatico ha registrato 1.085.056 arrivi e 2.411.259 presenze.

Considerando anche i dati degli esercizi ricettivi complementari di Roma Capitale, pari a 7.255.493 arrivi e 17.692.846 presenze, il bilancio complessivo della domanda turistica nel 2023 chiude con 21.022.566 arrivi e 49.187.455 presenze.

L’aumento significativo del turismo a Roma nel 2023 pone delle sfide e opportunità per l’industria turistica e l’economia locale. È importante valutare attentamente l’impatto di questo incremento e sviluppare strategie sostenibili per gestire l’afflusso turistico in crescita, garantendo nel contempo un’esperienza positiva per i visitatori e preservando il patrimonio culturale e ambientale della città eterna.

In conclusione, il turismo a Roma nel 2023 ha vissuto una fase di crescita significativa, e ora è fondamentale pianificare e attuare strategie mirate per gestire questa crescita in modo sostenibile, beneficiando dell’opportunità economica che essa rappresenta, senza compromettere l’equilibrio e la bellezza della città spesso ingolfata non tanto da un eccesso di turismo quanto da una scarsa organizzazione del trasporto e del traffico.

DATI IN SINTESI

– Arrivi totali: 13.767.073 (Aumento del 5,60% rispetto al 2019)

– Presenze totali: 31.494.609 (Incremento del 2,65% rispetto al 2019)

– Arrivi italiani: 5.006.930 (Aumento del 6,70% rispetto al 2019)

– Presenze italiane: 9.643.462 (Incremento del 6,46% rispetto al 2019)

– Arrivi stranieri: 8.760.143 (Aumento del 4,99% rispetto al 2019)
– Presenze straniere: 21.851.147 (Aumento del 1,05% rispetto al 2019)

Andamento per Macro-Segmenti Geografici:- Europa:

– Arrivi: 4.157.162

– Presenze: 10.966.060

– Nord America:

– Arrivi: 2.198.223

– Presenze: 5.317.654

– Centro-Sud America:

– Arrivi: 637.588

– Presenze: 1.566.517

– Sud-Est Asiatico:

– Arrivi: 1.085.056

– Presenze: 2.411.259

Dati Esercizi Ricettivi Complementari (Roma Capitale):**

– Arrivi: 7.255.493

– Presenze: 17.692.846

Bilancio Complessivo Domanda Turistica 2023:**

– Arrivi totali: 21.022.566

– Presenze totali: 49.187.455

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here