Gratta e Vinci da 5€ quali premi offrono e come vengono tassate le vincite?

285

Come molti ricorderanno i primi Gratta e Vinci, la popolarissima forma di lotteria a estrazione istantanea, sono usciti per la prima volta nel 1994 e hanno festeggiato il loro trentesimo compleanno il 21 febbraio 2024. È passata quindi molta acqua sotto ai ponti e molte cose sono cambiate anche nel variegato mondo di queste particolari lotterie.

Certo è che il loro successo non ha mai conosciuto fasi di crisi e oggi anzi, grazie ai progressi della tecnologia, gli appassionati di questo tipo di gioco possono divertirsi non soltanto con le versioni cartacee, ma anche con quelle online.

Peraltro, i Gratta e Vinci attivi sono particolarmente numerosi e, per comodità espositiva, vengono suddivisi in “famiglie”. Una delle più popolari è sicuramente quella dei Gratta e Vinci da 5 euro, ricca di proposte che si differenziano sotto vari aspetti: grafica, meccanismo di gioco, prezzo e premi massimi messi in palio.

Dato che sui premi c’è sempre molta curiosità, cerchiamo di saperne di più su questo punto.

Quali sono le possibili vincite massime con i Gratta e Vinci da 5€?

In base al tipo di Gratta e Vinci da 5€ che si decide di acquistare possono esserci differenze sul premio massimo che è possibile ottenere. Molte di queste lotterie a estrazione istantanea offrono vincite massime pari a 500€, per alcune proposte il premio più alto è 100.000€, mentre in altri casi si può ottenere una vincita di 500.000€, tutte cifre sicuramente ragguardevoli. Ogni biglietto comunque, che sia online o cartaceo, prevede anche altri premi oltre a quello massimo.

Si deve poi sottolineare la presenza di un premio sui generis, quello del Gratta e Vinci New Turista per Sempre che mette in palio un’interessante rendita mensile di 6.000€ per 20 anni oltre a una vincita iniziale e a un bonus finale. Considerata l’entità della cifra ottenibile, il nome di questo Gratta e Vinci sembra particolarmente azzeccato dato che uno “stipendio” di 6.000 euro permette effettivamente di togliersi qualche soddisfazione.

Ovviamente, all’aumentare del premio, diminuiscono le probabilità di vincita.

Gratta e Vinci: il 2024 è partito bene

Il 2024 è partito bene per quanto riguarda i Gratta e Vinci da 5€, per esempio, con 5 euro a Monza un sessantenne si è aggiudicato un premio di 500.000€ e in provincia di Avellino, grazie a un Gratta e Vinci da 20€ è stata realizzata una vincita di ben 5 milioni di euro; la Dea Bendata ha quindi premiato Nord e Sud.

È prevista una tassazione sulle vincite dei Gratta e Vinci?

Come per molte altre vincite, anche per quelle relative ai Gratta e Vincite è prevista una tassazione.

Per le vincite fino a 500€ è prevista l’esenzione, ma se il premio supera questo importo sarà applicata una tassazione alla fonte che attualmente è del 20% sull’importo che eccede i 500€ (la cosiddetta franchigia esentasse).

Quindi, se per esempio abbiamo la fortuna di vincere 500.000€, sarà applicata un’aliquota di tassazione sull’importo di 499.500€; di fatto ci saremo quindi aggiudicati un premio al netto delle tasse pari a 400.100€ (500.000-99.900).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here