Presentazione di GeoAdriatico 2024: “Mediterranneo baricentro della nuova politica estera”

303

Crisi del Mar Rosso, conflitti, migrazioni, Europa orientale, cambiamenti climatici, economia blu, diplomazia scientifica, cooperazione internazionale, dialogo e Agenda 2030 delle Nazioni Unite saranno alcuni dei temi di GeoAdriatico (www.geoadriatico.it), il simposio internazionale di geopolitica in programma dal 13 al 16 giugno 2024 a Trieste, città che è porta verso l’Oriente nonché ponte che unisce il Mediterraneo al nord Europa.

GeoAdriatico, promosso dalla Vitale Onlus (www.vitaleonlus.it) in partnership con l’Università degli Studi di Trieste, approfondisce, altresì, tematiche relative al Forum del Mediterraneo e al ruolo dell’Italia nel nuovo scacchiere geopolitico, nonché argomenti inerenti il G20 quale piattaforma per cooperare su trasporti, infrastrutture portuali, mare e Spazio.

Prevista la partecipazione di oltre 100 tra ospiti e relatori, in rappresentanza di 13 diversi Paesi, espressioni del mondo scientifico, economico, politico e religioso. In particolare interverrà la climatologa slovena Lučka Kajfež Bogataj, già membro del Gruppo Intergovernativo sui Cambiamenti Climatici (IPCC) dell’ONU insignito nel 2007 del Premio Nobel per la Pace.

Intervengono:

Roberto Di Lenarda, Rettore dell’Università degli Studi di Trieste

Roberto Vitale, Presidente Vitale Onlus

Fabrizio Fiore, direttore Osservatorio Astronomico Trieste

Nicola Casagli, presidente Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale
Umberto Malusà, coordinatore Comitato Promotore Cluster Tecnologico Aerospaziale Alpe Adria
Mounir Ghribi, Direttore Jean Monnet Centre of Excellence on Sustainable Blue Economy at the Euro-Mediterranean University (EMUNI)
Max Paoli, programme coordinator The World Academy of Sciences
Gabriele Bellon, direttore generale BBC Venezia Giulia
Maria Chiara Billi, UWC of Adriatic
Stefano Pilotto, MIB Trieste School of Management
Stephen Taylor, coordinatore North Adriatic Hydrogen Valley

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here