Vimi Fasteners annuncia una forte politica per la sicurezza informatica

186

Vimi Fasteners, l’azienda emiliana, ai vertici nel mondo del fissaggio, per la qualità eccelsa dei suoi prodotti, ha annunciato di avere adottato una forte politica per la sicurezza informatica

La vita di un’azienda oggi passa anche attraverso il grado di sicurezza dei propri sistemi informatici, che devono essere messi al riparo dai possibili attacchi degli hacker e anche dal rischio che i dati, materia preziosa per ogni attività, possano essere manomessi o andare perduti.

La centralità della cybersecurity è quindi tale che sono ingenti gli investimenti tecnologici e di formazione che le realtà più strutturate compiono annualmente su questo fronte, anche per costanti aggiornamenti.

Il gruppo Vimi Fasteners, leader mondiale nelle soluzioni ingegneristiche e la produzione di sistemi di fissaggio impiegati in molteplici settori industriali, ha tradotto la piena consapevolezza dell’importanza della sicurezza informatica in un piano di interventi estremamente articolato e avveduto, con alcune azioni specifiche adottate nel corso degli ultimi anni.

‘Abbiamo agito su diversi fronti e in maniera integrata – spiega Matteo Iemmi, a capo dell’ICT del gruppo -, potenziando antivirus, sistemi di backup, processi di autenticazione e formazione mirata. Un’operazione che fa seguito agli investimenti che avevamo fatto nel 2022 per garantire business continuity e disaster recovery».

Nello specifico, ora Vimi Fasteners è passata ad una suite integrata che comprende edpoint protection, vulnerability, patching management e funzionalità Xdr – cioè Extended detection and response – su tutti i sistemi client, mobile e server. Inoltre, l’azienda ha rafforzato i sistemi di backup, diminuendo significativamente i valori di Rpo, cioè l’intervallo di tempo che intercorre fra la creazione di un dato e la sua messa in sicurezza tramite una copia valida ripristinabile dei dati, e il Rto, cioè il tempo massimo di ripristino, e trasformando il proprio backup in cloud in un repository immutabile. Ha quindi adottato forme di multi-factor authentication su tutti i sistemi in cloud utilizzati’.

Poiché però, come sottolineano gli esperti di cybersecurity, il fattore umano resta elemento fondamentale sia nella prevenzione degli errori che, nelle azioni che possono creare una falla nella rete tecnologica di sicurezza aziendale, Vimi Fasteners ha deciso di adottare anche un piano di formazione continua per i propri collaboratori.

‘È stato attivato un programma annuale ricorrente di formazione sulla sicurezza informatica – spiega il responsabile ICT –, che prevede, tra l’altro, un test di phishing in forma anonima. A fronte dei risultati, si effettua una formazione mirata e proporzionata al numero di errori occorsi a ogni singolo partecipante’.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here