La commissione agevola la partecipazione ai progetti di ricerca

846

La Commissione europea ha presentato un piano per semplificare le procedure di partecipazione ai progetti di ricerca finanziati dall’UE, in modo da rendere la partecipazione trasparente e interessante per i migliori ricercatori e le migliori imprese innovatrici in Europa e nel mondo. Garantire che la ricerca europea realizzi pienamente il proprio potenziale è essenziale per la strategia Europa 2020 dell’UE, vista la necessità di consolidare la ripresa economica e di creare nuove fonti di crescita e occupazione in sostituzione dei posti di lavoro persi con la crisi. A complemento delle proposte di semplificazione, la Commissione ha incaricato un gruppo di esperti indipendenti di esaminare tutti gli aspetti del Settimo programma quadro attualmente in vigore. La commissaria europea per la ricerca, l’innovazione e la scienza, Máire Geoghegan – Quinn, ha dichiarato: “Le nostre proposte sono tese a ridurre al minimo gli oneri amministrativi nei programmi di ricerca in Europa. Abbiamo bisogno della partecipazione dei migliori ricercatori e delle imprese più innovatrici e dobbiamo fare in modo che possano concentrarsi sui risultati e non sulle formalità burocratiche. Lo sviluppo della ricerca rilancerà l’economia e migliorerà la qualità della vita in Europa. Dobbiamo in particolare incoraggiare la partecipazione di un maggior numero di PMI e ritengo che ciò sia fattibile senza compromettere il controllo finanziario. Stiamo chiedendo il sostegno delle altre istituzioni europee per conseguire questo obiettivo”. Fonte: http://ec.europa.eu

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here