Il Veneto per una nuova agricoltura. Manzato: razionalizzazione, risparmio, reddito

683

Razionalizzazione, Risparmio, Reddito. La “rivoluzione” agricola del Veneto futuro è riassunta in queste tre “R”, che fissano gli obiettivi della strategia di governo per il settore, illustrata stamani dall’assessore Franco Manzato al Consiglio regionale, riunitosi in seduta straordinaria proprio per parlare di agricoltura ma, ed è la prima volta, non per i problemi che attraversa bensì per le prospettive che si stanno creando per il sistema primario regionale. “La strutturazione dell’agricoltura sta subendo una trasformazione radicale – ha ribadito Manzato – una rivisitazione totale finalizzata a permettere agli agricoltori di svolgere la loro professione in modo dignitoso e di avere il supporto reale delle istituzioni regionali di riferimento, senza cavilli burocratici, creando così un sistema agricolo integrato capace nello stesso tempo di rispondere alle esigenze di ogni singolo agricoltore”. Tutto questo si concreta in iniziative che permettano agli agricoltori di svolgere il loro lavoro senza perdite di tempo ed ostacoli inutili, di aumentare il loro reddito e la produttività. “Significa razionalizzare tutte le risorse, investendo il risparmio ottenuto nel miglioramento dell’agricoltura stessa. E’ una riforma mai vista negli ultimi trent’anni, della quale mi assumo la piena responsabilità in qualità di assessore regionale all’agricoltura veneta”. La crisi economica mondiale si è fatta sentire pesantemente sull’agricoltura veneta che, letteralmente, ne sta ancora pagando gli effetti e che già si trovava ad affrontare la pesante concorrenza dei mercati internazionali e la minaccia dei prodotti geneticamente modificati mondializzati.

“Siamo qui per dire con gli agricoltori che il Veneto non si dà per vinto ed ha le condizioni, l’ingegno e la volontà per essere protagonista sui mercati, specie quelli di alto profilo, e sa reagire a ogni criticità con dignità e contando sulle proprie forze. Nei momenti di crisi, solo chi ha il polso davvero saldo affronta la situazione in modo risoluto ed efficace – ha aggiunto Manzato – e questo è un imperativo che qualsiasi amministratore, indipendentemente dal credo politico, deve tenere presente qualora si verifichino difficoltà da superare”.

“Da quasi un anno stiamo lavorando, giorno dopo giorno, per risanare e dare prospettive al sistema agricolo veneto – ha concluso Manzato – per tutelare gli imprenditori e il loro reddito e per dare all’agricoltura una struttura competitiva. La strada è quella giusta, ed è stata condivisa dal sistema e dagli agricoltori che, come me, sognano di dare centralità ad un settore a volte trascurato o sottovalutato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here