VINITALY 2011. Manzato: Vini veneti orgoglio nazionale

520

“Assaporare il Veneto, respirarlo, sentirne l’anima profonda. Questa è l’atmosfera palpabile all’ingresso del Padiglione 4 del Vinitaly”. E’ il commento dell’assessore regionale Franco Manzato all’indomani dell’inaugurazione della 45° rassegna internazionale dei vini e dei distillati in corso alla Fiera di Verona. “Occasioni come questa ci danno la misura di quanto la nostra terra sia riconosciuta in modo evidente come leader in sapori, profumi e scenari dipinti intorno al mondo del vino – ha ricordato orgoglio l’assessore – dove il vino veneto costruisce una sfera di sfumature delicate che riportano alla tradizione, al piacere di assaggiare un calice di vino ottimo e al gusto di farlo in compagnia. Questo è il nostro Veneto: armonia e aggregazione che creano un connubio perfetto insieme alla qualità di prodotti d’eccellenza”. “Realtà come il Soave e il Recioto di Soave, che è stata la prima DOCG del Veneto, sanno ben esprimere l’identità territoriale, culturale e produttiva tipiche della nostra regione”, ha ribadito Manzato. Con oltre 50 milioni di bottiglie di produzione annua, questi vini muovono una mole media di circa 200 milioni di euro. Sono cifre che evidenziano un prodotto selezionato con cura, conosciuto in Italia e all’estero ed apprezzato in entrambi.

Secondo i dati riportati dal Consorzio di Tutela, il trend positivo nell’export confermano un +20% solo verso gli Stati Uniti. E’ il risultato di 7 mila ettari vitati, lavorati da 3 mila produttori, disseminati sulle colline dell’Est veronese che presentano un aspetto bellissimo e quasi incontaminato anche sotto il profilo paesaggistico, segno di grande attenzione alla tutela del territorio nel perseguire obiettivi economici di sviluppo rurale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here