Rapporti internazionali: strategie di cooperazione decentrata Mercosur/Merosul

699

Trieste – Si svolgerà giovedì 28 maggio a Roma, nella sede di rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia (Piazza Colonna 355), con inizio alle ore 14.30, l\’incontro su \’\’Internazionalizzazione dei territori: strategie di cooperazione decentrata: Mercosur/Mercosul\’\’. L'Open Workshop desidera richiamare l'attenzione su un'area del Mondo, il Mercosur/Mercosul, in costante crescita sul palcoscenico internazionale e le tematiche proposte intendono approfondire lo stato dell'arte a livello statale e subnazionale su tematiche di ampio respiro, tenendo presenti gli esiti di un precedente convegno realizzato all'Ambasciata del Brasile nel 2007 per continuare a lavorare sulle linee guida emerse allora e considerate strategiche, coinvolgendo sia le istituzioni di livello nazionale sia le Regioni. L'evento s'inserisce nel Progetto SAMBA, ''Formazione e PMI Manifatturiere per lo Sviluppo dell'Area Metropolitana di Buenos Aires'', finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali italiano, d'intesa con il Ministero degli Affari Esteri, e patrocinato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, presente da anni, anche attraverso i progetti a regia, nella fascia territoriale compresa tra São Paulo e Buenos Aires. L'esperienza maturata nel campo dell'economia locale, dei corregionali all'estero, della cooperazione allo sviluppo, ha portato l'Amministrazione a sostenere questi interventi attraverso apposite leggi.
L'Open Workshop diventa un'importante occasione per condividere delle precise linee d'indirizzo e verificare l'opportunità di consolidare un coordinamento quanto mai necessario per affrontare al meglio l'interesse italiano per quella parte di mondo, dove è riassunta la forza propulsiva dell'industria latino americana e il potere strategico del continente. Oggi esiste, infatti, una geografia specifica: la geografia dei Territori Strategici. Il modo in cui un territorio opera per creare ricchezza, attrarre investimenti e generare progresso è il discriminante per questa nuova mappa geografica. Il potere di un sistema territoriale, cioè il potere derivato allo ''Spazio Territoriale'' su cui insiste, è dovuto solo alla sua prestazione superiore rispetto ad altri sistemi nei quattro ambiti nei quali può essere ridotto il Territorio: sociale, culturale, economico e istituzionale.

Il Progetto SAMBA ha come proponenti il Centro Formazione Pordenone-Fondazione OSF, il Consorzio Universitario di Pordenone e l'EFASCE (Ente Friulano Assistenza Sociale Culturale Emigranti). Gli altri partner italiani sono: Area di Ricerca Science Park di Trieste, Scuola Centrale Formazione di Bologna, Associazione Veneziani nel Mondo, ALEF (Associazione Lavoratori Emigrati del Friuli Venezia Giulia) e l'ERAPLE (Ente Regionale ACLI per i Problemi dei Lavoratori Emigrati) di Udine. Mentre i partner argentini sono: Fundación Banco Credicoop e UNSAM (Universidad Nacional de San Martín).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here