Turismo:cantine aperte, enogastronomia prima richiesta dei Tour Operator

853

Nell\’ultimo week-end di maggio riparte Cantine aperte, manifestazione organizzata dal Movimento Turismo del Vino per promuovere l\’enogastronomia del Friuli Venezia Giulia. Giunta alla diciannovesima edizione, la manifestazione è stata presentata oggi a Udine nella sede della Regione dalla presidente del Movimento Elda Ferluga e dall\’assessore regionale alle Attività produttive Federica Seganti. L'assessore ha sottolineato che, a livello internazionale, i tour operator chiedono, per i turisti che scelgono l'Italia, prima di tutto l'enogastronomia, poi le città d'arte e, al terzo posto, la destinazione balneare. In Friuli Venezia Giulia tutti e tre gli elementi sono presenti e ben volentieri, dunque, la Regione sostiene quest'iniziativa che coniuga turismo e promozione del territorio. Inoltre, ha aggiunto Seganti, alla qualità dell'offerta enogastronomica si coniuga la competitività, non meno importante in un periodo in cui la domanda turistica è sensibile ai prezzi e si tende ad escludere, per razionalizzare il budget e spenderlo piuttosto in beni e servizi, l'uso dell'aereo. Dal Piemonte alla Germania ed oltre, il bacino di possibili fruitori dell'offerta turistica del Friuli Venezia Giulia allarga pertanto il suo potenziale, anche perché, analogamente a quello straniero, il turista italiano tende a ridurre le vacanze classiche ed a orientarsi verso week-end lunghi incentrati proprio su arte ed enogastronomia.
Un quadro, quello fatto da Seganti, che ha in Cantine aperte un riferimento ideale arricchitosi progressivamente dal punto di vista comunicazionale e tecnologico nell'intento di allargare il suo target di riferimento. Incoraggiato dal successo dello scorso anno (120mila presenze e 500mila euro di giro d'affari) il Movimento Turismo del Vino ha incrementato l'utilizzo del web lanciando il Blog di Cantine aperte che, assieme alla pagina Facebook ed al profilo Twitter dell'associazione, tiene informato il pubblico. A questo si aggiunge l'applicazione per iPhone (Cantine aperte 2011+ Augmented Reality), con la novità assoluta di quest'edizione che è, appunto, la realtà allargata, un modo per ampliare il raggio d'azione dell'offerta enologica e gastronomica nel raggio d'azione delle cantine che partecipano all'iniziativa.
Saranno oltre un centinaio le cantine aperte, dalle 10.00 alle 18.00, nella giornata di domenica 29 maggio, mentre il sabato sarà invece dedicato alle degustazioni guidate organizzate da 40 cantine, e di ''A cena con il vignaiolo'', cene gourmet che avranno luogo in 30 cantine. Anche quest'anno, infine, ci sarà il Concorso nazionale Spirito di Vino e continueranno le collaborazioni già avviate dal Movimento con il Consorzio del Prosciutto di San Daniele e con l'Unicef. Novità del 2011, invece, la mostra dedicata al cavatappi, una delle peculiarità di Maniago dove vengono prodotti metà di quelli utilizzati nel mondo, in programma al Museo dell'arte fabbrile e delle coltellerie di Maniago (28 maggio-8 settembre)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here