Varato il nuovo terminal di porto Corsini

770

Il porto delle due capitali, Ravenna- San Marino, spalanca le sue porte al mercato crocieristico mondiale.
Direttamente sulla banchina del Porto di Ravenna, all’ombra di due giganti del mare della Royal Carribean, Voyager e Brilliance, il Segretario di Stato Berardi, con le massime autorità dell’Emilia Romagna, ha inaugurato ufficialmente la nuova porta d’ingresso al territorio emiliano-romagnolo ed alla repubblica di San Marino: il terminal crociere di Porto Corsini.
Una “porta” da cui nel 2011 – come fa sapere l’Amministratore Delegato RTP, Giuseppe Fabbro – entreranno ben150.000 passeggeri in 82 scali, su navi da 312 metri. Solo la Voyager della Royal Carribean, un vero e proprio grattacielo galleggiante di 14 piani, ha in calendario 22 scali, uno alla settimana fino alla fine di ottobre.
Un grande risultato – ha sottolineato il Presidente Errani – dovuto alla sinergia fra territori, fra istituzioni e privati, fra diversi punti nodali di flussi turistici, dall’aeroporto di Bologna al VTP (terminal passeggeri di Venezia), che bypassando la concorrenzialità favoriscono la complementarietà delle forze in campo. Una strategia vincente – commenta Berardi – per diventare competitivi su scala globale. “Porto Corsini – afferma il Segretario di Stato – è l’esemplificazione della nuova politica intrapresa da questa Segreteria di Stato, che ha creduto fortemente nel progetto e dopo l’accordo istituzionale con l’Autorità Portuale di Ravenna non ha trascurato gli aspetti commerciali, stringendo un accordo anche con il main tour operator Bassani, che gestisce la maggior parte degli scali su Ravenna. Il risultato è che San Marino è la meta escursionistica più scelta dai crocieristi. A riprova di questo, proprio oggi 6 pullmann sono saliti in visita sul Titano”.
San Marino – come ha ricordato Parrello – è un punto cospicuo per Ravenna, perché, oltre alle sue attrattive storiche e paesaggistiche, regala a Porto Corsini l’aurea dell’internazionalità e ai crocieristi rende possibile visitare due Stati con un solo attracco e avere due timbri sul Passaporto in un solo giorno.
Il mercato crocieristico è in forte crescita, con un movimento su scala mondiale attualmente sui 18 milioni di viaggiatori, dei quali 5 milioni in Europa. Il Mediterraneo rappresenta in questo ambito l’area di maggiore affluenza. Porto Corsini si aggiunge oggi ufficialmente ai 30 porti italiani sui quali le grandi compagnie di crociera distribuiscono i loro attracchi. “La Royal Carribean – ha dichiarato il Capitano della Voyager – destina il 50% dei sui viaggi al Mediterraneo, ed è molto entusiasta di poter avere una nuova opportunità per accedere a un territorio con un offerta turistica particolarmente interessante e facilmente accessibile.
Il porto di Ravenna è ancora in fase di espansione. A breve sarà ultimato il terzo approdo sul lato Nord, che permetterà di ospitare contemporaneamente tre navi fino a 312 metri ciascuna.
Ci sono grandi prospettive per il settore crocieristico – conclude Berardi – e con la collaborazione degli operatori turistici sammarinesi, sono sicuro che San Marino si affermerà come un faro tra le mete preferite dai crocieristi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here