Patrimonio trans-nazionale di prodotti turistici tematici dell’UE come strumenti di sviluppo del turismo sostenibile

531

L’invito a presentare proposte è pubblicato nel quadro dell\’azione preparatoria \”Turismo sostenibile\”, che la DG Impresa e Industria ha iniziato ad attuare nel 2009.
Tra gli obiettivi principali del "Turismo sostenibile" 2011: • aumentare la consapevolezza del contributo delle diverse culture verso una comune identità europea, attraverso la comprensione della storia dell'Europa
e del processo di integrazione e dei valori comuni; • promuovere il ruolo del turismo culturale
come fattore di sviluppo economico sostenibile, di cittadinanza europea e di dialogo interculturale; • promuovere un turismo sostenibile e responsabile all'interno dell'UE e dei Paesi vicini; • rafforzare l'immagine e il profilo
d'Europa come segno di elevata qualità. Obiettivo generale dell’invito: fornire valore aggiunto al settore turistico europeo, migliorando la sostenibilità e la competitività dell'industria europea del turismo culturale e sostenibile.
Gli obiettivi specifici sono: • promuovere e aumentare la visibilità dei diversi prodotti turistici transnazionali – come percorsi/itinerari reali o virtuali – su particolari ambiti tematici (questi potrebbero includere itinerari culturali, percorsi ciclabili, percorsi verdi, i siti naturali protetti, salute e benessere – compreso il turismo termale
– educativi, enogastronomici, storici, turismo sportivo, turismo religioso, agriturismo, turismo rurale….); • contribuire alla promozione e allo sviluppo di un'offerta turistica sostenibile e responsabile; • facilitare lo scambio transnazionale di informazioni e coordinamento di tali attività. Le domande devono essere presentate
da soggetti giuridici con sede in uno degli Stati membri dell'UE. Devono essere soggetti attivi
nello sviluppo del turismo, come (per citarne solo alcuni – punto 5.2 della call): – autorità pubbliche, reti o associazioni nazionali, regionali o comunali incaricate dello sviluppo del turismo; – centri di formazione o università; – organizzazioni gestionali e le loro reti / associazioni; – organizzazioni non governative non a scopo di lucro/ reti e gruppi di riflessione; – associazioni internazionali, europee e nazionali attive nel turismo e settori collegati. Verranno  cofinanziati circa 4-6 progetti (numero indicativo).Scadenze: 01/07/2011

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here