Premio comuni ricicloni

615

Il 7 e l’8 luglio a San Benedetto del Tronto la IX manifestazione che riconosce i comuni virtuosi per la raccolta differenziata.
Mancano pochi giorni al Premio Comuni Ricicloni per la Regione Marche 2011 promosso dall’assessorato regionale all’Ambiente, Legambiente Marche e Arpam, che rende merito alle amministrazioni maggiormente impegnate e distinte nella raccolta differenziata per l’anno 2010. La cerimonia di premiazione di questa nona edizione si svolgerà venerdì 8 luglio a partire dalle ore 9.30 a San Benedetto del Tronto, presso l'Auditorium “Giovanni Tebaldini”. Dopo i saluti del sindaco di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari e del presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani, concluderanno i lavori Sandro Donati, assessore regionale all'Ambiente e Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente; seguirà l'attesissima premiazione. Durante la premiazione verranno incoronati quelle amministrazioni che l’anno scorso hanno raggiunto e superato la soglia del 50% di raccolta differenziata prevista dall’attuale normativa regionale. È tra le amministrazioni che hanno superato questa percentuale di raccolta differenziata che verranno distribuiti i 120.000 euro messi in palio dalla Regione Marche.
Il 7 luglio alle 9.30, invece, presso la Sala del Consiglio del Comune di San Benedetto del Tronto, si terrà il focus group organizzato dalla Regione Marche e dall'associazione onlus Occhio del Riciclone, incentrato sull'educazione al riutilizzo e alla prevenzione della produzione dei rifiuti. La discussione sarà l'occasione per presentare le tematiche del riutilizzo e le esperienze delle Ludoteche del Riuso nella nostra regione. Ad inaugurare il tavolo della discussione saranno l’assessore regionale Sandro Donati e l’assessore comunale Paolo Canducci, mentre le conclusioni spetteranno al dirigente regionale della Green Economy, ciclo dei rifiuti, bonifiche ambientali, AERCA e rischio industriale, Piergiorgio Carrescia.
Sono 232 i comuni marchigiani che hanno aderito a questa edizione, i cui dati sulla produzione e gestione dei rifiuti sono stati raccolti grazie al Catasto regionale rifiuti gestito dall’Arpam attraverso la compilazione della scheda O.R.So. (Osservatorio Rifiuti sovraregionale), il sistema informatico di monitoraggio in tempo reale del rifiuti adottato dall’Arpam.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here