Export strategy… una bussola per le piccole imprese della provincia di Ancona

461

Marchet, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Ancona per l’internazionalità delle PMI, ha organizzato con la CNA della Provincia di Ancona presso il Consorzio delle Valli dell’Aspio e del Musone (CAM) di Castelfidardo, un incontro di presentazione del progetto “Export Strategy di Marchet” finalizzato alla realizzazione di un’attività di assistenza personalizzata nel campo dell’internazionalizzazione per un gruppo di PMI artigiane. Il progetto completa e arricchisce la gamma di servizi di internazionalizzazione offerti da Marchet: le piccole imprese che da sole avrebbero molte difficoltà nell’approcciarsi ai mercati esteri, vengono affiancate da consulenti esperti che analizzano l’impresa, i suoi prodotti e la sua struttura organizzativa. Dopo la conoscenza diretta della realtà imprenditoriale, vengono individuati i mercati esteri più idonei cui presentare proposte commerciali, ricercate e selezionate le attività promozionali più in linea con il business della piccola impresa.
L’attuale difficile contesto economico obbliga le nostre imprese ad adottare nuove strategie e soprattutto a ricercare nuovi mercati. In una fase di stagnazione del mercato nazionale, quindi, diventa prioritario cercare nuovi sbocchi ai propri prodotti/servizi nei mercati esteri. Per tale ragione Marchet ha promosso un progetto teso ad accompagnare le PMI della provincia di Ancona nei nuovi mercati esteri. Il progetto, denominato Export Strategy, è ora nella fase di raccolta delle adesioni.
Il progetto, oltre alla fase di selezione delle imprese, è caratterizzato da 3 step:
1. fase di analisi aziendale: le aziende partecipanti parteciperanno ad un check up aziendale che permetterà di individuare i punti di debolezza e di forza per studiare quindi piani di miglioramento e soprattutto individuare la strategia più adatta;
2. fase formativa: sono stati organizzati 2 incontri didattici in cui le aziende saranno formate da consulenti specializzati sui principali elementi necessari ad esportare (consegne, normative specifiche di settore, contrattualistica, etc.);
3. fase di consulenza in azienda: un consulente apposito si recherà in azienda per affiancare l’imprenditore nella concretizzazione dell’azione individuata nelle precedenti fasi come prioritaria per l’azienda per iniziare/potenziare l’esportazione (fiera, ricerca di mercato, ricerca nuovi agenti, etc.).
I destinatari del progetto sono tutte le imprese con unità produttiva nella provincia di Ancona.
Il progetto si pone l’obiettivo di fornire alle piccole e medie imprese una bussola per navigare in mercati che non conoscono, dalle peculiari regole e caratteristiche culturali e sociali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here