Al via a Durazzo il 15° Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio

298

Al via domani, martedì 12 maggio, a Durazzo, la due giorni del Forum delle Camere di Commercio dell\’Adriatico e dello Ionio organizzato dalla Camera di Commercio di Ancona; il Forum dei 15 anni dell\’Associazione transfrontaliera, il primo dalla costituzione ufficiale della Macroregione Adriatico Ionica, approfondirà il tema del fare impresa nel nuovo scenario geopolitico e quello delle nuove politiche di sviluppo per le PMI. Il sistema delle Camere di commercio del bacino adriatico ionico porrà dunque al centro del dibattito il sistema economico, rendendo concreta e meglio percepibile per il mondo delle imprese l’importanza della Macroregione soprattutto nell\’ottica di poter cogliere al meglio le opportunità che da essa ne derivano.

Anche questa edizione avrà una prima parte dedicata alla sessione plenaria e successivamente vedrà le riunioni dei Gruppi di Lavoro del Forum AIC incentrati sulle tematiche attuali quanto importanti per l’Area quali: l’imprenditoria femminile, i trasporti, il turismo, l’agricoltura, l’ambiente e la pesca /acquacultura.
Inoltre è previsto, come di consueto, l’incontro tra i referenti del Gruppo sulla Progettazione Europea impegnato nella definizione di progettualità cantierabili di comune priorità da poter sviluppare attraverso le risorse messe a disposizione dalla nuova programmazione dei fondi europei 2014-2020 sia per i Paesi membri che per quelli non ancora appartenenti all'Unione europea.
"Il Forum può giocare un ruolo di primo livello nella nuova realtà macroregionale come soggetto terzo in grado, di cogliere e rappresentare in modo operativo le istanze dei suoi interlocutori: i territori e le imprese in primis" dichiara il Presidente del Forum Rodolfo Giampieri "Non a caso durante la Conferenza di lancio della Strategia Eusair dello scorso 18 novembre, è emerso come l’obiettivo di affrontare le problematiche comuni e sfruttare al meglio le opportunità dell’Area potrà essere raggiunto solo con un lavoro integrato tra tutti i Paesi e gli stakeholder, tramutando la strategia in risultati concreti e condivisi. Ecco, una risposta a questa esigenza è già fornita dal Forum che dalla sua costituzione (15 anni fa, quando l'eco del conflitto balcanico era ancora ben udibile) ha promosso un modello di pacificazione e sviluppo territoriale che riconosce autonomia ai soggetti e ne favorisce il coordinamento su vari livelli territoriali e specifici ambiti tematici. Un coordinamento che vede anche il coinvolgimento degli altri stakeholders (governi, regioni, organizzazioni di categoria, società civile, mondo della ricerca) in un percorso volto ad organizzare risorse, competenze e conoscenze in progettualità attuali, concrete e attuabili in un'ottica di sostenibilità. Tutto questo per contribuire a fare della Macro Regione un auspicabile soggetto economico in grado di permettere la crescita delle nostre pmi".
Durante l'ultima giornata di lavoro del Forum verranno rinnovati gli organi direttivi con l'elezione di Presidente e Segretario Generale, ruoli attualmente ricoperti rispettivamente da Rodolfo Giampieri, consigliere della Camera di Commercio di Ancona in rappresentanza del settore Attività Portuali e Michele De Vita, Segretario della Camera di Commercio di Ancona
 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here