Un turismo sostenibile nella Macroregione Adriatico Ionica

549

l’ISTAO ha avuto il piacere di ospitare il workshop conclusivo del Progetto Adriatico Ionico promosso da SVIM, Regione Marche e il Distretto Culturale Evoluto della Regione Marche con l’obiettivo di promuovere un turismo sostenibile nella Macroregione Adriatico Ionica. Un panel di relatori di elevato respiro si sono alternati sul tavolo di lavoro dopo i saluti del Presidente Marcolini, dell’Assessore Turismo Regione Marche Moreno Pieroni e dell’Onorevole Irene Manzi, Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati. L’Assessore Pieroni sottolinea che “il Turismo è per la regione Marche un motore trainante di sviluppo; la Macroregione ormai sta diventando una realtà certa e l’attività turistica ne rafforza la crescita. Cultura e Turismo sono asset strategici per l’economia regionale”.
Gli fa eco l’Onorevole Manzi la quale ribadisce che: “le Marche sono state una regione promotrice della Macroregione Adriatico Ionica che ha nel turismo sostenibile un elemento fondante. L’enorme patrimonio artistico culturale della regione, purtroppo fortemente danneggiato dai recenti eventi sismici, sarà oggetto di un recupero importante perché la cultura e l’arte rappresentano i pilastri della ripresa economica e turistica regionale”.

Il worshop, promosso da ISTAO, si è posto l’obiettivo di creare un network tra diversi attori e stakeholders per sviluppare attività e scambi volti a sviluppare e incentivare un turismo sostenibile nella Macroregione Adriatico-Ionica individuando aree di intervento, scambi, sinergie eventi e programmi di reciproco interesse. In altre parole, la filosofia del progetto consiste nell’incentivare connessioni positive tra i vari Paesi per creare attività innovative attraverso sinergie e analisi di benchmark.
Molto interessanti gli interventi di Carlo Neumann, Presidente dell’Associazione Riviera del Conero che ha illustrato cosa stanno facendo in tema di Turismo sostenibile, dalla messa in sicurezza dei fiumi, all’intensificazione della realizzazione di piste ciclabili senza trascurare lo sviluppo dell’agricoltura biologia e della pesca consapevole.
Lodovico Gherardi, Responsabile dell’Autorità di controllo del progetto ADRION, ha illustrato tutte le strategie di cooperazione per lo sviluppo turistico e sostenibile nella Macroregione. Una illustrazione interessante dei bandi esistenti per promuovere i programmi e i progetti di tutti i Paesi e le aree appartenenti alla Macroregione denunciando tuttavia la mancanza di una capacità progettuale di lungo periodo tipica di tutti i livelli istituzionali coinvolti nella regione.
Infine Alessio Ferrari Angelo Comneno di Tessaglia, Presidente dell’Accademia Angelico Costantiniana ha illustrato la “Via degli Angeli” un progetto innovativo per creare un ponte turistico ed una strada di collegamento tra la Chiesa Cattolica e il Mondo Ortodosso convergenti nella Santa Casa di Loreto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here