5 progetti Interreg Italia – Slovenia

1163

Il comitato di sorveglianza del Programma di
cooperazione Interreg Italia-Slovenia 2014-20, gestito dalla
Regione Friuli Venezia Giulia, ha approvato cinque progetti di
assistenza tecnica.

A confermarlo alla Giunta regionale è stato l’assessore alle
Politiche comunitarie, Pierpaolo Roberti, che ha evidenziato come
sia stato allocato il 100% dei fondi a valere sull’asse
prioritario 5 Assistenza tecnica, il quale ha una dotazione
complessiva di 6.406.820 euro, di cui 4.675.797 euro di quota
Fesr. Gli altri 4 progetti finanziano le attività dei partner del
programma, ovvero la Regione Friuli Venezia Giulia, la Regione
Veneto, la Repubblica di Slovenia e l’Autorità di audit della
Repubblica di Slovenia.

In merito agli esiti della valutazione di ammissibilità relativa
al bando per progetti strategici 2018, l’assessore ha spiegato
che sono state presentate 11 proposte (2 relative alle
nanotecnologie), 8 delle quali sono state giudicate ammissibili.
Queste saranno ora valutate in maniera approfondita e gli esiti
dell’esame saranno resi noti entro il prossimo luglio.

Tre proposte sono state invece ritenute inammissibili, ma i
soggetti capofila hanno avviato una procedura di reclamo per
opporsi alla decisione. Se l’inammissibilità venisse confermata,
i fondi stanziati per il finanziamento d’iniziative inerenti i
campi delle Industrie creative e l’Eccellenza nel turismo
rimarrebbero non allocati. In questa eventualità verrà approvato
al più presto un secondo bando per progetti strategici inerenti
questi due temi.

Roberti ha quindi annunciato la pubblicazione di un ulteriore
bando per progetti standard, finanziato con i fondi residui
destinati a queste iniziative. L’assessore ha spiegato che si
tratterà di una o più targeted call, con pubblicazione entro il
2018. I termini di riferimento del bando saranno redatti sulla
base dei risultati e dei target finanziari di tutte le iniziative
in fase di attuazione e di una stima dei risultati dei progetti
strategici in corso di valutazione. In tale modo sarà possibile
assicurare il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla
Commissione Europea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here