Al via la VII Mostra Nazionale di Fotografia Stenopeica

494

L’importante evento si tiene a Senigallia alla Rocca Roveresca dal 31 marzo al 31 maggio 2019

Inaugurazione domenica 31 marzo ore 17,30

Osservare ciò che scegliamo di interessante attraverso un foro, indipendentemente dall’utilizzo, è l’origine di ciò che nel tempo abbiamo definito inquadratura e non a torto considerati gli strumenti storicamente utilizzati per la riproduzione e la realizzazione delle immagini. Porre l’occhio davanti al foro significa però molto di più, si inizia infatti un percorso che diviene scelta, riflessione, studio. Nella nostra mente prefiguriamo la cosa che forse realizzeremo, oppure sarà l’immaginazione a realizzarla, dovendo anche considerare la casualità, sempre presente. L’esperienza diretta e la storia dei nostri laboratori e delle tante mostre, ci forniscono innumerevoli esempi di capolavori e di pensieri rimasti tali, ma l’unicità del momento è per tutti, l’importante è esserne consapevoli. L’attimo magico che ci regaliamo nel metterci in osservazione, rimane un’esperienza unica ed esaltante. Il Direttore del Musinf di Senigallia Prof. Carlo Emanuele Bugatti ripeteva spesso analizzando l’attualità, come fosse necessario oggi riflettere sulle immagini digitali in prevalenza prodotte dalla telefonia mobile ed in genere dalle nuove tecnologie, in rapporto al fare fotografia istantanea. Nella sua lunga, qualificata ed intensa attività, il Direttore riuscì a coinvolgere numerosi fotografi e ad organizzare incontri formativi di base, laboratori e mostre coerentemente votati alla sapienza stenopeica. Tutto ciò grazie alla collaborazione ed alla guida del caposcuola e coraggioso sperimentatore Massimo Marchini, grande costruttore di immagini, profondo conoscitore delle tecniche e poeta stenopeico. Sinteticamente Bugatti sottolineava la sua preferenza per la Camera Obscura Autocostruita, affidando alla Slow Photography le residue opportunità odierne per una riflessione consapevole sul fare fotografia. Negli anni poi le attività che il Musinf ha sempre curato coerentemente, sono state l’organizzazione e la realizzazione dei numerosi Laboratori Tematici, nelle realtà scolastiche italiane, sviluppando rapporti storici con Istituzioni ed alunni che hanno prodotto riconoscimenti Ministeriali e nuovi giovani artisti. Alcuni di loro hanno poi individuato il Museo senigalliese come indispensabile punto di riferimento culturale ed operativo, divenendone collaboratori importanti ed assidui. Questa iniziativa espositiva, la Settima organizzata dal nostro Museo, continua la tradizione dell’Archivio della Fotografia Stenopeica diretto da Massimo Marchini, tradizione che consiste nell’individuare nel momento storico della mostra, gli artisti che hanno fornito un loro importante contributo alla crescita dello stesso Archivio. Anche in questa edizione, che si realizza negli spazi prestigiosi della Rocca Roveresca, sono stati coinvolti numerosi e qualificati fotografi: Paolo Barbaresi, Delia Biele, Vincenzo Caniparoli, Francesco Coccia, Fabio Corinaldesi, Giorgio Cutini, Carlo Desideri, Claudio Ferri, Gruppo Only Polaroid, Patrizia Lo Conte, Marco Mandrici, Giulia Marchi, Massimo Marchini, Ugo Marinelli, Sergio Maritato, Marcelo Marsan, Vincenzo Marzocchini, Marco Palmioli, Danilo Pedruzzi, Eleonora Pellegrini, Alberto Polonara, Moreno Purgatori, Ivano Quintavalle, Sandro Scagnoli, Alessandro Silvestrini, Paolo Simonetti, Isabella Trucco, Guido Valentino, Marco Vogric, Dino Zanier.

Inaugurazione domenica 31 marzo ore 17,30;

Orari di visite: tutti i giorni dalle  08,30 – 19,30;

La mostra sarà fruibile dal 31 marzo al 31 maggio 2019