Il Pelikan celebrato in Thailandia con una parata

340

L’evento si è tenuto nella città Rayong. Erano presenti gli stakeholder della filiera decisionale thailandese del modo dell’ambiente e della portualità

Il Pelikan, il battello ecologico prodotto dalla sinergia fra il cantiere anconetano C.P.N. leader nella costruzione di yacht e barche da lavoro e la società di servizi antinquinamento Garbage Group azienda specializzata nel settore dei servizi ecologici portuali dell’antinquinamento marino negli specchi acquei chiusi è stato celebrato il 19 dicembre a Rayong città situata nella costa nord orientale del Golfo di Thailandia. L’evento era legato alla consegna delle due imbarcazione al Governo Thailandese avvenuto nel mese di settembre e varate ad Ancona nell’ agosto di questo anno. Una parata che ha visto celebrare l’operato dei due natanti ormai pienamente operativi nel Sud Est Asiatico e che stanno ottenendo ottime performance. Erano presenti all’evento Massimo Belardinelli del cantiere C.P.N., Paolo Baldoni CEO di Garbage Group, Mr. Varawut Silpa-Archa, Ministro del Dipartimento Marina Costiera Ricerca e Ambiente, Mr. Surasak Charoensirichot Governatore della provincia di Rayong, Mr. Worawit Sopchokchai Sindaco Rayong, Mr. Sophon Tongdee Direttore Generale del Dipartimento della Marina Costiera e Ricerca e Mr. Dr. Decheng tsering UNEP Direttore Asia del Pacifico.

Paolo Baldoni CEO Garbage Group

“Un evento che mi ha onorato ed emozionato – ha dichiarato Paolo Baldoni CEO di Garbage Group – una parata che va oltre il mero concetto della celebrazione, ma che sancisce definitivamente un risultato aziendale importantissimo per le nostre imprese, C.P.N. e Garbage Group, ovvero quello di aver esportato nel mondo il Sistema Pelikan, di averlo posizionato sul mercato come best practice in questa parte, particolarmente delicata dal punto di vista ambientale, del pianeta. Da oggi si apre uno scenario nuovo con opportunità di crescita importanti per il Sistema Pelikan dato che siamo riusciti a sensibilizzare e coinvolgere fattivamente, e in tempi rapidi, i punti nevralgici della filiera decisionale thailandese nel settore ambiente e portualità”.

“La barca e il progetto ad esso legato stanno riscuotendo un grande interesse – ha rimarcato visibilmente soddisfatto Massimo Belardinelli di C.P.N. – che mette in luce quelle che sono le nostre capacità cantieristiche nelle Marche, una barca che ci sta dando moltissime soddisfazione sotto l’aspetto di performance e tecnologia. Il nostro cantiere è oggi pronto per questa sfida internazionale nel settore ecologico”.

L’enorme successo riscosso nel Sud Est Asiatico sarà sancito a breve con un protocollo di intesa per lo sviluppo di questo settore tanto dal punto di vista della commercializzazione dei natanti che nella formazione per pilotarli e manutenerli e, infine, nella gestione dei processi di disinquinamento a mare e trasferimento di Know how di questo fondamentale settore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here