Con le bottiglie nell’ecocompattatore si fa la spesa risparmiando

286

Giobbe Covatta per avviare il primo apparecchio di Urbino

Martedì 15 settembre alle ore 17 appuntamento nel piazzale del supermercato Conad del Sasso, dove ci sarà Giobbe Covatta a tagliare il nastro e a dare l’avvio all’attività del primo eco-compattatore di bottiglie in plastica PET di Urbino.Come funziona? Ogni 3 bottiglie di acqua, latte o bibite varie viene rilasciato un buono sconto da poter utilizzare per la spesa.L’iniziativa nasce da un’idea di Slow Food Urbino il cui motto è “Buono, Pulito, Giusto”. Quando si parla di buon cibo bisogna farlo a 360 gradi, partendo dalla produzione all’imballaggio, dal consumo allo smaltimento dei relativi rifiuti. La plastica ha reso più semplice la vita di produttori e fruitori finali dei prodotti alimentari, perché gli imballi sono facili da utilizzare e trasportare, sicuri per garantire la protezione igienica degli alimenti e hanno ancora ad oggi un costo contenuto rispetto ad altri materiali maggiormente ecosostenibili. Le cose stanno virando verso l’uso di materiali biodegradabili sempre più green e a basso impatto inquinante, ma fino a che non sostituiranno completamente la plastica è fondamentale smaltire quest’ultima nel modo corretto. L’utilizzo smodato della plastica l’ha fatta diventare una dei killer dell’ecosistema mondiale; tutti ricordano le immagini, diventate virali sul web, dell’isola di plastica galleggiante che vaga per l’oceano trasportata dalle corrente.Oggi la plastica invade le nostre città, campagne, fiumi e mari, ma il fatto più grave è che la plastica è entrata a far parte della nostra catena alimentare. Addirittura recenti studi dimostrano che è entrata a far parte della catena alimentare: ogni settimana mangiamo 5 grammi di microplastica, cioè 2.000 frammenti, per un totale di 250 grammi all’anno.In quest’ottica è nato il progetto di Slow Food Urbino: “Tu ricicli, io ti premio” che ha vinto un bando di finanziamento da parte della Regione Marche attraverso l’agenzia di Sviluppo Marche SVIM. “Una volta installata la macchina che ritira le bottiglie di plastica – afferma Giulio Lonzi, fiduciario della condotta urbinate e responsabile eventi di Slow Food Marche – ci impegneremo per ampliare l’adesione di altre attività oltre a Conad in cui poter spendere i buoni spesa. Proporremo nuovamente all’amministrazione comunale e alle sue partecipate di sposare il progetto e finanziare un secondo eco-compattatore anche in centro storico, dove studenti e residenti ne trarrebbero sicuramente beneficio.Incentivare il riciclo significa per noi la possibilità di lasciare un mondo migliore ai nostri figli.” A questo proposito Lonzi annuncia l’intenzione di Slow Food Urbino di coinvolgere le scuole primarie e medie di Urbino in progetti di sensibilizzazione che stimolino le bambine e i bambini ad un corretto smaltimento dei rifiuti. Prosegue ringraziando a nome dell’associazione Luca Galuzzi, Massimo Monceri e tutto lo staff di Conad Urbino per la sensibilità manifestata accogliendo con entusiasmo la proposta, dimostrando un solido impegno ed offrendo a chi ricicla uno sconto immediato per la spesa quotidiana.“Con questa iniziativa vogliamo dare seguito alla filosofia fondante di Slow Food e cercare di risvegliare una coscienza ambientalista nei cittadini di Urbino grazie al meccanismo della premialità – dichiara Davide Salvia, responsabile del progetto – e mi auspico che quello di Urbino sarà un esempio virtuoso da esportare anche nei comuni limitrofi”.“Siamo entusiasti della collaborazione con l’associazione Slow Food e ci impegneremo per dare il giusto risalto mediatico al progetto anche attraverso un’iniziativa che vedrà coinvolta l’intera cittadinanza” dice Claudio Frigerio dell’azienda FARE S.r.l., fornitore del macchinario installato al Sasso di Urbino.”“Sempre il Presidente Lonzi fa sapere che tutte le attività della città di Urbino che vorranno mettere a disposizione sconti in cambio delle bottiglie di plastica potranno contattare la segreteria di Slow Food Urbino alla mail slowfoodurbino@gmail.com

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here