Estate Covid 2021: ecco com’è andata

271

Secondo l’osservatorio di Confcommercio e Confturismo, nonostante il turismo sia stato notevole durante questa estate appena conclusasi, tornare ai livelli precedenti alla pandemia è ancora un miraggio assai lontano. I numeri registrati quest’anno sono ottimi, ma risultano essere circa la metà rispetto a quelli registrati in periodi pre-Covid.

Ma, nonostante ciò, l’Italia ha registrato grandi numeri durante questa stagione estiva, con spiagge e ristoranti affollati, turisti stranieri nelle principali città d’arte, ma anche nei piccoli borghi e nelle spiagge più famose. Si può parlare, tirando le somme, di un bilancio positivo vista la ripresa economica in corso.

Seconde le due principali piattaforme online di advertising per il mondo dei viaggi– Datappeal.io e Sojern.com – il Bel Paese ha registrato tra aprile e luglio un notevole aumento di richieste e prenotazioni rispetto allo stesso lasso di tempo, ma dell’anno precedente. Le cifre parlano chiaro: è stato rilevato un aumento del 567% per quanto concerne i voli aerei e del 1090% per la prenotazione di hotel.

A mancare all’appello è principalmente il turismo d’oltreoceano, ovvero quei turisti provenienti dal Nord America e dall’Estremo Oriente, numerosissimi durante tutto l’anno e che solitamente portano ad un aumento notevole delle presenze. La riapertura sta comunque procedente oltre ogni previsione, anche se 4,5 milioni di italiani non sono andati in vacanza e non lo faranno, contro i 20,5 milioni che invece hanno deciso di partire.

Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio Confturismo e Confcommercio, ben il 71% di questi 20,5 milioni di italiani, ha optato per un viaggio di almeno 5 notti, il 18% ha preferito un soggiorno breve, anche se con pernottamento. E solo il 5% si è limitato ad escursioni giornaliere, indicativamente nel fine settimana. Il 6% rimane ancora indeciso, e sta valutando gli ultimi giorni di settembre per decidere se partire o meno, in base all’andamento dei contagi.

La formula per questa estate, registrata dal portale online Volagratis.com, è stata quella delle prenotazioni last minute. Questo tipo di prenotazione ha un vantaggio notevole, in quanto prevede una spesa mediamente più bassa. Solitamente è orientata verso strutture ricettive extralberghiere, ovvero tutte quelle strutture come B&B, appartamenti, ostelli, agriturismi, alloggi condivisi etc. è interessante notare inoltre come circa l’80% delle prenotazioni sia avvenuta attraverso portali di prenotazione online, i quali offrono sempre più vantaggi ai viaggiatori, con scontistiche, prezzi concorrenziali e una sicurezza di pagamento pari al 100%. Queste piattaforme sono la soluzione migliore per tutti coloro che cercano un risparmio immediato senza rinunciare a qualità e sicurezza.

Un discorso simile vale anche per le piattaforme online che permettono la prenotazione di pacchetti vacanza (hotel + volo oppure hotel + volo + noleggio auto), sempre più numerosi sul web. L’unica difficoltà è proprio quella di riuscire ad individuare siti affidabili. Come accade spesso online, la truffa è dietro l’angolo, e bisogna essere in grado di riconoscere se il sito ha una certa autorevolezza o meno. È un discorso che ha validità per tutti i siti in cui avvengono delle transazioni, come per esempio i siti di intrattenimento, che sono i più utilizzati dagli italiani. Prima di effettuare alcun tipo di pagamento è sempre bene accertarsi della sicurezza e dell’autorevolezza del sito, come nel caso di Casinos.it, una piattaforma innovativa che racchiude al suo interno una lista dei migliori casinò online, garantiti per la loro sicurezza attraverso la licenza AAMS rilasciata dall’Agenzia della Dogana e del Monopolio, gli unici in Italia sicuri e affidabili al 100%. Questa licenza è ottenuta solo dagli operatori che si sottopongono a continui controlli per rispecchiare standard elevati di sicurezza e trasparenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here