Standard & Poor’s e riforme: “l’autonomia non provocherà ‘un peggioramento della performance regionale o un aumento del debito”

680

“L’autonomia non provocherà ‘un peggioramento della performance regionale o un aumento del debito, indipendentemente da ulteriori responsabilità assegnate’. A dirlo non è una parte politica, o un singolo governatore, ma S&P, forse la più autorevole agenzia di rating mondiale. Abbiamo la prova del nove, ma non ve n’era certo necessità: l’autonomia differenziata, quella che in passato alcuni definivano utopia, è un progetto concreto, in grado di migliorare la gestione del Paese”, dichiara il Presidente della Regione Veneto.

“Le parole dell’agenzia americana S&P raccolte nel recente studio sull’autonomia differenziata confermano che il disegno di legge ‘è compatibile con la disciplina fiscale regionale, così come definita dalla Costituzione. Questa regola – osserva il documento – è molto severa e ha efficacemente contenuto deficit e debito regionale negli ultimi sette anni’. Anche un soggetto internazionale, come l’autorevole agenzia di rating, certifica che il sistema dei LEP, garantirà l’equità, permettendo nel contempo che le Regioni più virtuose si impegnino in progetti ambiziosi, elevando ulteriormente la qualità del servizio, come intende fare con forza il nostro Veneto”, prosegue il Presidente.

“L’attenzione degli studiosi ed esperti internazionali fa bene al progetto dell’autonomia: auspico che possa ulteriormente svilupparsi e che agenzie come S&P possano continuare a certificare con autorevolezza i meriti e, se necessario, le criticità, di quanto stiamo proponendo per cambiare la macchina amministrativa italiana, rendendola più efficiente. Non vedo, invece, il rischio che alcune Regioni restino indietro: tutt’altro, chi ‘tira’ favorirà la crescita di chi finora è rimasto più indietro, nonostante in centralismo. L’esempio attuale ci arriva dalla Spagna, capace di sfruttare al massimo le risorse PNRR, proprio grazie al forte coinvolgimento delle Comunità locali autonome. O da modelli di autonomia come Svizzera e Germania; grandi Paesi, da ‘tripla A’, che fanno del federalismo la loro forza”, secondo il Governatore del Veneto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here