L’assessore Antonini è intervenuto a “Jazz & Digital” in programma a Perugia

314

In qualità di titolare della delega alla Digitalizzazione, l’Assessore Andrea Maria Antonini è intervenuto, come relatore, stamani, a Perugia, all’evento “Jazz & Digital”, organizzato dalla Regione Umbria, in collaborazione con la Conferenza delle Regioni e Province Autonome.

Tanti temi di rilievo e di attualità sono stati al centro del I° meeting nazionale della “Commissione per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione”, come la cybersicurezza, le sfide del Cloud, l’intelligenza artificiale, le nuove piattaforme digitali. Nel corso dell’iniziativa, alla presenza del sottosegretario di Stato Sen. Alessio Butti e di Massimiliano Fedriga (Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome) è stato – inoltre – siglato l’accordo tra Governo e Regioni per definire una piena e ampia condivisione, tra tutti i soggetti istituzionali coinvolti, nel campo della transizione digitale e tecnologica. “Le sorprendenti innovazioni e le enormi potenzialità legate all’Intelligenza Artificiale (IA) sono ormai evidenti e sotto gli occhi di tutti – ha dichiarato l’assessore Antonini – Si tratta di uno straordinario percorso di crescita e di sviluppo di processi informatici sempre più evoluti e a sostegno del progresso economico. Un versante, quello della Digitalizzazione, su cui la Regione Marche crede molto e su cui investirà le risorse della prossima programmazione FESR 2021 -2027 per la realizzazione, ad esempio, di sistemi ICT ed iniziative per la diffusione dell’innovazione aperta tra le imprese, o per implementare servizi digitali integrati a favore dei Comuni, in un’ottica di valorizzazione e promozione turistica dei territori, sfruttando le migliori e più avanzate tecnologie”. La digitalizzazione rappresenta, inoltre, “una leva fondamentale per la crescita e la programmazione delle imprese marchigiane”, ha sottolineato Antonini, aggiungendo: “L’applicazione industriale di tali tecnologie, di fatto, sta consentendo al sistema produttivo delle Marche di rispondere efficacemente alle nuove sfide del momento, quali la sostenibilità ambientale, la risposta al cambiamento climatico, la sicurezza e il benessere sociale”. In conclusione, l’assessore ha ricordato come la Regione Marche si sia dotata, tramite i suoi uffici e servizi, di una Strategia di specializzazione intelligente (DGR  42/2022) che, attraverso i fondi comunitari del PR FESR MARCHE 2021- 2027, focalizzerà gli interventi a sostegno della ricerca e della innovazione in ambiti produttivi strettamente correlati con l’intelligenza artificiale, tra cui gli ambiti della meccanica e dell’abitare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here