Dual Career: Deloitte annuncia i vincitori e i coach del progetto in occasione del Consiglio Nazionale del CONI

246

Entra nel vivo il progetto di Deloitte, CONI e CIP nell’ambito di una partnership pluriennale per promuovere la formazione e la crescita degli studenti-atleti. Previste non solo le borse di studio, ma anche un percorso di coaching da parte dei professionisti del network

Tredici tra atlete e atleti selezionati e tredici coach Deloitte, che guideranno la formazione e la crescita degli studenti-atleti per inseguire nuovi traguardi. I selezionati della prima edizione del programma Dual Career – nato dalla partnership tra Deloitte, Comitato Olimpico Nazionale Italiano e Comitato Italiano Paralimpico – sono stati annunciati oggi in occasione del Consiglio Nazionale del CONI a Roma, nella giornata che precede la cerimonia di consegna dei Collari d’Oro.

Oltre all’assegnazione di borse di studio per coprire le rette universitarie, il programma Dual Career si contraddistingue in particolare per la presenza di coach personali dedicati che in qualità di professionisti Deloitte accompagneranno gli atleti nel loro percorso formativo, diventando a tutti gli effetti un punto di riferimento per far convivere ad alto livello studio e sport.

Gli atleti e le atlete vincitrici: Alessandro Andreoni; Nicolò Canclini; Fabrizio Casal; Federica Cesarini; Leonardo Donaggio; Carlotta Gilli; Elena Micheli; Michela Moioli; Federico Pelizzari; Martina Valcepina; Alex Verginer; Lisa Vittozzi; Martina Vozza.

“Il programma Dual Career entra nel vivo e i professionisti del nostro network saranno in prima linea nel prezioso percorso di coaching – dichiara Fabio Pompei, CEO di Deloitte Italia –. Si tratta di una novità assoluta nei progetti di Dual Career, che permetterà così ai giovani coinvolti di avere al fianco un vero e proprio ‘personal trainer’, in grado di accompagnarli nella propria dual career agonistica e professionale. L’ambizione è quella di formare studenti-atleti a 360°, in grado di affrontare le sfide sia sul piano didattico sia sul piano sportivo e competere su entrambi i fronti con gli strumenti adatti a superare un doppio impegno così importante. Allo stesso tempo. grazie a questa partnership con CONI e CIP, vogliamo contribuire a diffondere maggiormente i programmi di Dual Career in Italia, favorendo sempre di più l’integrazione reciproca tra studio e sport”.

“Lo sport italiano – aggiunge Giovanni Malagò, Presidente del CONI – è estremamente grato a Deloitte per i contenuti di questo straordinario protocollo, che ci proietta verso i Giochi di Parigi 2024 e costituisce un ottimo viatico in funzione di Milano Cortina 2026. È un impegno tangibile nei confronti del nostro movimento, declinato in una fantastica opportunità che mette atlete e atleti nelle migliori condizioni possibili per onorare il percorso della Dual Career, creando le premesse migliori per valorizzare il loro know how agonistico”.

“Siamo felici – commenta Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico – di supportare questo percorso promosso da Deloitte che ha l’obiettivo di promuovere e rafforzare sempre più il binomio fra studio e attività agonistica di alto livello, centrale nella diffusione di un’idea di sport quale strumento di crescita sociale e culturale del nostro Paese. Abbiamo sempre più bisogno di atlete e atleti che siano in grado non solo di raggiungere grandi traguardi sportivi ma anche di trasmettere quei valori e quelle competenze che lo sport italiano sa generare e che lo rendono un’eccellenza a livello nazionale e internazionale. Tra i nomi dei vincitori e delle vincitrici figurano eccellenze del mondo olimpico e paralimpico. A loro rivolgo i miei migliori auguri per le prossime sfide e per una carriera universitaria e professionale ai massimi livelli, certo che sapranno mettere a frutto tutti i benefici di questo programma Dual Career”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here