Lavoro: approvati programma triennale e regolamenti

538

Trieste – Il nuovo Programma triennale di politica del lavoro 2010-2012 è stato varato oggi dalla Giunta regionale, su indicazione dell\’assessore al Lavoro Alessia Rosolen. Nella stessa seduta sono stati approvati anche alcuni Regolamenti che disciplinano l\’erogazione di incentivi in materia di lavoro. Nel Programma triennale aggiornato sono stati indicati i principali obiettivi da perseguire nel settore delle politiche
del lavoro: estendere gli ammortizzatori sociali; rafforzare le tutele per i lavoratori a rischio di disoccupazione e per quelli che hanno perso il lavoro; sostenere l'inserimento lavorativo dei disabili e di altri soggetti svantaggiati; aumentare l'efficienza e la semplificazione nell''utilizzo delle risorse favorendo la cooperazione fra servizi pubblici e privati; tutelare la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro; promuovere l'internazionalizzazione del mercato del lavoro.
Oltre al Programma triennale, oggi in Giunta è stato anche approvato il Regolamento per la concessione e l'erogazione di incentivi del Fondo sociale europeo per l'assunzione di soggetti disabili. Per l'inserimento lavorativo di disabili di almeno 45 anni (per gli uomini) e 35 (per le donne), sia a tempo indeterminato che determinato (ma non inferiore a 18 mesi), le imprese potranno ottenere un contributo da 4 a 12 mila euro.
È stato inoltre approvato il Regolamento con il quale si stabiliscono da un lato i requisiti delle iniziative di lavoro di
pubblica utilità prestate a favore delle Amministrazioni pubbliche, dall'altro i criteri e le modalità di sostegno.
La Giunta ha varato anche il nuovo Regolamento con il quale vengono disciplinati gli interventi di politica attiva del
lavoro, sia quelli ordinari sia quelli destinati alle situazioni di grave difficoltà occupazionale. Sono stati così unificati due Regolamenti che finora erano distinti, uniformando le procedure di concessione ed erogazione.
Con una successiva delibera, sono state approvate in via preliminare alcune modifiche al Regolamento per concedere incentivi destinati alla promozione dei principi della responsabilità sociale delle imprese, in modo da rendere più spedito il procedimento. Il Regolamento di modifica dovrà essere ora esaminato, per un parere, dalla Commissione consiliare competente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here