Forte intesa Berardi- Brambilla per il rilancio del Turismo 2010

519

Chiusa a Cernobbio, sul lago di Como, la V Conferenza Nazionale del Turismo. Su invito del Ministro Brambilla, il Segretario Berardi ha tenuto il suo intervento di fronte ad una straordinaria platea di rappresentanti di istituzioni e ministri dell’Unione Europea, dei paesi del Mediterraneo, dei Balcani e dei mercati economici emergenti del mondo, i cosiddetti BRIC –Brasile Russia India e Cina – che rappresentano anche un’ eccezionale potenzialità per il mercato turistico. La due giorni di lavoro ha fatto emergere nuove traiettorie di sviluppo e strategie per il futuro in un settore che, ormai a pieno titolo, sta diventando un pilastro dell’economia mondiale e delle economie dei rispettivi paesi, dimostrando una sostanziale tenuta in un momento di crisi con trend di crescita per gli anni futuri.
Nella presentazione degli stati le immagini della Repubblica di San Marino, proiettate sul megaschermo, hanno messo in evidenza i tratti identitari e il valore universale delle nostra Repubblica catturando l’attenzione dei numerosi delegati. Ed è proprio attraverso la promozione di queste unicità ed eccellenze che passano le sfide per il futuro. Il sistema di promozione va sviluppato offrendo e presentando le destinazioni attraverso una rete di collaborazioni e cooperazioni, tenendo conto che nel un turismo globalizzato di oggi, il viaggio fa parte di una crescita culturale, ed è diventato componente stabile di uno stile di vita in cui tutti gli individui hanno una forte propensione allo sviluppo di contatti, relazioni e rapporti umani. La soluzione vincente è quella di far emergere i proprio tratti distintivi senza creare concorrenza o turbativa ma sviluppando un sistema di promozione complementare, fortemente improntato sulla cooperazione fra paesi.

Proprio sul tema della cooperazione, il Segretario Berardi ha messo in luce la favorevole condizione di San Marino con l’Italia. “Il nostro sistema turistico è fortemente integrato con quello italiano, riconosciuto come valore aggiunto e come ulteriore opportunità per l’offerta turistica italiana. San Marino oltre a valorizzare i territori limitrofi crea un indotto sulle economie locali dando anche risposte significative all’occupazione”.
Per citare solo alcuni esempi: la collaborazione in ambito aeroportuale, che quest’anno ha segnato un favorevole incremento del 25% circa di presenze di turisti russi, la collaborazione in ambito portuale per lo sviluppo del diporto nautico e del turismo crocieristico, eventi sportivi di interesse mondiale come la motoGP e una nuova sinergia negli eventi culturali che ha già fatto segnare 12mila prenotazioni per la mostra congiunta fra le sedi espositive di Rimini e San Marino.
Oggi il turismo è considerato una leva strategica dell’economia mondiale ed è connotato da un’estrema trasversalità, alimentata e resa efficace da numerosi fattori quali la cultura, il paesaggio, le infrastrutture, le imprese, l’università. Di qui la necessità di fare sistema e aumentare la competitività attraverso forme di incentivi e interventi di bassa fiscalità.
“Oggi il turismo rappresenta il vero pozzo di petrolio dell’economia europea” (Tajani); a dimostrazione alcuni dati significativi: in Italia rappresenta il 10% del PIL e in Europa il 5% con 2milioni di imprese e 10 milioni di addetti.
La dimensione internazionale dell’evento ha poi permesso anche lo sviluppo delle relazioni con i singoli ministri dei paesi partecipanti, con i quali il Segretario Berardi ha inteso rafforzare il livello di collaborazione e di conoscenza ampliando la rete di scambi che potrà essere ulteriormente alimentata e sviluppata attraverso i canali delle nostre rappresentanze diplomatiche consolari e con le comunità all’estero.

In particolare con il Ministro Brambilla, l’ottima collaborazione e la sinergia hanno aperto una stagione particolarmente favorevole nei rapporti bilaterali. Sono infatti frequenti le occasioni di incontro e numerose le iniziative congiunte che hanno prodotto ricadute positive per entrambi i paesi. Ottimo anche il rapporto che si è instaurato fra i funzionari del Ministero e la Segreteria di Stato per il Turismo, fra i quali ormai vi è un filo diretto di collaborazione e confronto.
In conclusione il Ministro Brambilla e il Segretario Berardi, hanno sottolineato il valore dell’esperienza di questa cooperazione riconfermando la reciproca disponibilità alla condivisione di strategie finalizzate a raggiungere obiettivi di sviluppo dell’industria turistica fra Italia e San Marino. Cooperazione che già ora contribuisce a collocare i nostri paesi fra le destinazioni preferite del turismo mondiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here