Abbattimento diaframma galleria Collalto sulla direttissima Ancona – Perugia

540

E’ un segno di ottimismo. Il nostro obiettivo è il completamento dell’opera entro il 2014”. Questo il commento del presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca questa mattina a Fossato di Vico in occasione dell’abbattimento del diaframma della galleria di Collalto, lunga complessivamente 234 metri, sull’asse Perugia-Ancona, nell’ambito dei lavori di potenziamento della SS76, tratto Fossato di Vico-Cancelli. “Dopo tanta attesa e troppi ritardi – ha proseguito Spacca – finalmente oggi abbiamo un fatto concreto. Così dobbiamo continuare e per questo l'attenzione delle Regioni Marche e Umbria al cronoprogramma è stata e continuerà ad essere certosina. Non possiamo permetterci altri intoppi, dobbiamo rimanere in linea con i tempi rapidi che la globalizzazione e i nostri competitor economici impongono. Il collegamento tra Ancona e Perugia è una infrastruttura fondamentale per tutto il Centro Italia e in particolare per i nostri territori che, su queste strade già dotate di porto, aeroporto e interporto, scommettono per un futuro di nuova crescita e di sviluppo. Il progetto tra Ancona e Perugia – ha poi aggiunto Spacca – è unico, quindi non si può parlare di ritardi su un solo versante, come è emerso da alcune polemiche di questi giorni. Piuttosto invito tutti coloro che hanno a cuore questa opera e tutti i soggetti per diversi aspetti coinvolti, a dare il loro contributo affinchè l’impresa finisca i lavori nei tempi che si è data: ossia entro il 2014”. Un auspicio quello del presidente Spacca pienamente condiviso anche dall’assessore regionale alle infrastrutture Luigi Viventi: “In seguito ai ritardi – ha spiegato – siamo stati costretti ad una presa di posizione forte che ha poi condotto ad una serie di iniziative per accelerare i tempi dei lavori come il cronoprogramma mensile. Oggi quindi è una buona giornata, ma non possiamo essere totalmente tranquilli. Lo saremmo se la struttura societaria dell’impresa che esegue i lavori si rafforzasse in modo da superare le difficoltà economiche in cui si trova. In ogni caso stiamo recuperando il tempo perduto e continueremo a vigilare perché si faccia sempre meglio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here