Infrastrutture: Riccardi, illustrato piano regionale a consiglio API

545

Udine – L\’assessore regionale a Mobilità, Infrastrutture di trasporto e Lavori Pubblici, Riccardo Riccardi, ha illustrato al Consiglio direttivo dell\’Associazione Piccole e Medie industrie (Api) di Udine, presieduto da Massimo Paniccia, il piano delle opere infrastrutturali e l\’avanzamento dei principali progetti di sua competenza, dalla piattaforma logistica alle sinergie portuali, aeroportuali e ferroviarie, dalla A4 e la A28 a tutti i cantieri aperti, dal trasporto pubblico locale (Tpl) alle tematiche dell\’edilizia e del piano casa. A pochi giorni dalla relazione tenuta dal presidente di Fvg Strade, Giorgio Santuz, Riccardi ha dato conto in particolare dello stato delle opere annunciate nella sua precedente visita all'Api.
"Il programma – ha commentato Riccardi – procede speditamente grazie anche all'introduzione di meccanismi di pianificazione efficienti e in Finanziaria dovrebbe essere garantita l'adeguata copertura. Taglieremo pochi nastri – ha aggiunto – ma alla fine della legislatura questa provincia avrà un livello di sostenibilità viaria e di sicurezza decisamente più alto che in passato".
Paniccia e i portavoce di categoria dell'Api hanno riconosciuto "un'accelerazione delle opere preventivate dall'Amministrazione regionale e un concreto impegno di Riccardi nei principali nodi segnalati dall'associazione di categoria".
In merito al trasporto pubblico locale, Riccardi ha annunciato che a breve saranno bandite le gare per la gomma e il ferro e che in quest'ultimo settore il modello da seguire sarà quello della Regione Lombardia, "ove si è giunti – ha ricordato – ad una partecipazione mista Regione-Ferrovie al 50 per cento".
Per quanto riguarda i collegamenti aerei solo attraverso "una strategia comune – ha osservato l'assessore – con gli scali di Venezia e Treviso sarà possibile costituire la massa critica necessaria per offrire un servizio adeguato alla domanda e al mercato".
Tra i temi sollecitati dagli imprenditori nel corso dell'incontro anche quello delle politiche del cosiddetto Piano Casa. In merito, l'esponente regionale ha segnalato l'esigenza di una profonda riforma del sistema per "riattualizzare sulla domanda effettiva una politica di sostegno a chi effettivamente è bisognoso di abitazione"

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here