Coppa del Mondo di sci femminile, occasione di promozione turistica

714

La Coppa del Mondo di Sci alpino femminile farà tappa per la terza volta consecutiva in Friuli Venezia Giulia, a Tarvisio, dove il 5 e 6 marzo prossimi si svolgeranno sulla pista Di Prampero, ideata da Luciano Lazzaro, una discesa libera ed un superG, due gare che potrebbero risultare decisive per l\’assegnazione della sfera di cristallo 2010-2011. L\’evento, come sempre sostenuto dalla Regione attraverso Promotur e TurismoFVG, è stato presentato oggi a Tarvisio nella sala Consiliare del Comune dall\’assessore regionale alle Attività produttive Federica Seganti, dal sindaco Renato Carlantoni, dal presidente di Promotur, società che gestisce gli impianti di risalita dell\’estremo Nordest, Stefano Mazzolini, e dal direttore agonistico delle Nazionali azzurre di Sci alpino Claudio Ravetto. ''E' l'appuntamento clou di una stagione sciistica – ha affermato Seganti – caratterizzata da svariate manifestazioni sportive di ottimo livello come, ad esempio, la Coppa del Mondo di Sci disabili appena conclusa sulle nevi di Ravascletto-Zoncolan, i Mondiali di Sci alpinismo in programma a Claut a fine febbraio, la Coppa Europa di Freestyle e la Coppa del Mondo Master e Cittadini di Sci alpino che saranno ospitate da Piancavallo''.

A Tarvisio, ha ricordato Seganti nelle vesti di presidente del Comitato organizzatore locale, arriveranno anche le neocampionesse iridate reduci dai Mondiali di Garmisch (8-20 febbraio), confermando così l'assoluta valenza tecnica e spettacolare di un week-end agonistico che, in perfetta sintonia con la politica regionale di promozione e valorizzazione complessiva dell'offerta turistica attraverso gli eventi sportivi, musicali e culturali, vivrà, secondo quanto annunciato da Mazzolini, una Notte Bianca indimenticabile di ''musica e magia'' tra sabato e domenica.

In concomitanza con le competizioni femminili di Tarvisio, la vicina Kranjska Gora in Slovenia, ospiterà la Coppa del Mondo maschile, esaltando in questo modo una sinergia territoriale che, hanno ricordato Carlantoni e Srecko Medven, segretario generale del Comitato organizzatore sloveno, dopo le finali congiunte di Coppa Europa dello scorso anno sarebbe fantastico riproporre in chiave Coppa del Mondo con il coinvolgimento anche della Carinzia.
Entrando nel merito di Tarvisio 2011 in un'ottica di massima attenzione alle risorse finanziarie a disposizione, quest'anno il ruolo dei volontari civili e militari sarà ancora più importante, per non dire fondamentale.

A questo proposito, infatti, Seganti, Carlantoni e Mazzolini hanno anticipatamente ringraziato tutte le associazioni coinvolte, gli sci club, le Forze dell'Ordine e la Brigata Julia che, è stato detto, metterà a disposizione 140 alpini da impiegare per la sicurezza in pista.

''Grazie a Tarvisio ed al Friuli Venezia Giulia per la straordinaria disponibilità e sensibilità nei confronti dell'Italia dello sci che spesso si allena sulle vostre piste'', è infine intervenuto Ravetto, auspicando di festeggiare sul traguardo della Di Prampero un buon risultato delle velociste azzurre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here