Ambiente e green economy in primo piano al forum di Roma

604

Sviluppo sostenibile, impiego delle energie rinnovabili e riduzione delle emissioni climalteranti. E’ a questi principi che si ispirano i progetti regionali che avranno grande visibilità al Forum PA di Roma, in programma dal 9 al 12 maggio. Un appuntamento tradizionale per le Pubbliche amministrazioni, giunto ormai alla ventiduesima edizione.
“I progetti che saranno presentati – spiega il presidente Gian Mario Spacca – sono perfettamente in sintonia con il percorso politico e culturale intrapreso dalla Regione Marche a supporto e promozione della Green Economy e dell’Ambiente. E’ su questa linea che vogliamo continuare a lavorare e impegnarci per contribuire alla ripresa del Paese, allo sviluppo dell’economia territoriale e delle imprese, alla crescita della qualità della vita dei cittadini e della coesione sociale”.
La Regione Marche sarà presente con un proprio stand di 48 mq. in cui sarà collocato uno schermo sul quale sarà proiettato un video che illustrerà i vari progetti, a cominciare dal Laboratorio Ambiente Marche nell’ampliamento dell’autostrada A14. Il cantiere per la realizzazione della terza corsia della A14 nel tratto marchigiano si sta rivelando un vero e proprio laboratorio dell’innovazione tecnico-ambientale nelle grandi infrastrutture viarie nel quale, grazie alla stretta collaborazione tra il Servizio Territorio Ambiente ed Energia della Regione Marche e la Società Autostrade, si stanno sperimentando materiali e tecniche innovative che tendono a ridurre l’impatto dell’infrastruttura sull’ambiente: dal riciclo dei materiali provenienti da scavi e demolizioni e di quelli provenienti dalle pavimentazioni stradali, all’utilizzo dei materiali fotocatalitici per la riduzione degli inquinanti atmosferici, dai sistemi di monitoraggio, al piano di riforestazione. Al “Laboratorio Marche” partecipano l’Università Politecnica delle Marche e l’ARPAM, quali importanti partner tecnico-scientifici. L’obiettivo è individuare buone prassi che possano essere utilizzate in tutte le opere infrastrutturali della regione.
Altri progetti sono: “Nuove energie” per le aree protette che mira a promuovere l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile nelle aree protette delle Marche; il Piano di risanamento dell’AERCA (Area ad elevato rischio di crisi ambientale di Ancona, Falconara e Bassa valle dell’Esino) che individua 15 obiettivi di sostenibilità ambientale da perseguire, tutti finalizzati a mitigare le criticità con specifiche linee d’azione ed interventi; la Rete regionale dei centri del riuso RE.RI.RM che prevede una prima fase per promuovere e sensibilizzare alla cultura del riuso e una seconda fase di concreta attuazione della pratica diffusa del riuso in ambito domestico.
Nello stand della Regione Marche troverà spazio anche il Leaf Meter, un misuratore di sostenibilità che indica i risultati che la stessa Regione sta raggiungendo per ridurre gli sprechi energetici e per rendere più efficienti i propri edifici. L’apparecchio, tra l’altro, ha lo scopo di avvicinare la Regione Marche agli obiettivi comunitari di Europa 2020. Ed è proprio per raggiungere questi obiettivi che è stato pensato il progetto “Blog 2020 Fesr Marche”, una piattaforma web che si occuperà principalmente di Green economy, economia della conoscenza, innovazione nel settore della cultura, inclusione sociale e mercato del lavoro, ingegneria finanziaria, città e sviluppo urbano.
In questa prospettiva la Regione Marche ha scelto la formula del blog per favorire la comunicazione integrata sugli strumenti finanziari di attuazione della strategia Europa2020. Con la semplice registrazione al blog ogni utente potrà collaborare ed essere una voce attiva nello sviluppo dei programmi e delle politiche comunitarie della Regione Marche.
Un altro progetto innovativo è “Sigfrido”. L’idea da cui è nato è ambiziosa: informatizzare attraverso un sistema web, tutto il ciclo di vita dei fondi FESR e FAS per il periodo di programmazione 2007/2013. Obiettivo primario del progetto è dunque quello di ridurre la produzione di documentazione cartacea, semplificando al contempo gli adempimenti del beneficiario. Sigfrido raccoglie e centralizza in un unico punto tutta la documentazione inerente la gestione di un progetto finanziato, realizzando così il fascicolo informatizzato del progetto. IL progetto è stato iscritto al Premio “Meno Carta, Più Valore”, iniziativa promossa dal FORUM PA, con il patrocinio del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma, ed ha superato la prima fase di selezione delle candidature pervenute, su un totale di 235 progetti in concorso.
La proclamazione dei vincitori e la consegna dei riconoscimenti a vincitori e finalisti avverrà lunedì 9 maggio, a conclusione del convegno “Nuovo CAD: documenti elettronici e dematerializzazione”, che si svolgerà nell’ambito del FORUM PA 2011, alla Fiera di Roma, dalle ore 15 alle 17.30.
Nello stand della Regione Marche sarà proiettato anche il video in 3D delle Winx già presentato all’Expo di Shangai e saranno illustrati altri grandi eventi regionali legati al settore del turismo e della cultura, oltre a progetti nei settori della protezione civile, dei servizi sociali, delle politiche giovanili, delle pari opportunità, della sanità e dei trasporti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here