Cinquanta anni di calcio, cinquanta anni di storia di un paese

747

BELVEDERE OSTRENSE – Dieci lustri di sport che non hanno visto soltanto calcio giocato ma crescere tante persone e, perché no, personaggi belvederesi. Entrano nel clou i festeggiamenti per i cinquanta anni dalla prima iscrizione alla Federazione Italiana Gioco Calcio, cinquanta anni di storia di un paese. “Per una piccola comunità come la nostra – afferma Pierino Romagnoli, Direttore Generale della Belvederese – è un sogno immenso ed emozionante poter essere in categorie così importanti (Eccellenza), ma tuttavia ciò è possibile grazie alla forza e alla volontà di questo gruppo dirigenziale che è veramente qualcosa di meraviglioso”. Dal 29 giugno, nella suggestiva cornice della Cantina del Forno, è aperta al pubblico la mostra fotografica dedicata alla storia sportiva di Belvedere Ostrense con i suoi personaggi, i suoi aneddoti, le sue glorie. Un bellissimo stralcio di vita paesana vera. Questa sera alle 20 prenderà il via la tre giorni con la cena in pineta prima e la proiezione del film con Alberto Sordi “Il Presidente del Borgorosso F.C.”, poi. Domani, sabato 23, alle 21.15 il convegno, preceduto dalla tradizionale cena in Pineta, dal tema “Attività motorie e disabilità” patrocinato dalla Lega del Filo d’Oro di Osimo ed interverranno il dottor Rossano Bartoli (Segretario Generale della Lega del Filo d’Oro), la dottoressa Cecilia Maria Vigo (Fisiatra e direttore Sanitario) ed il professor Floriano Marziali (Responsabile del Settore Giovanile Scolastico della F.I.G.C. Marche). Domenica 24 tutto il paese e tanti ex si ritroveranno, sempre in pineta a partire dalle 20 con la cena, per la presentazione del libro “Quella volta che…”, il volume (Editrice Gabbiano Srl nelle persone di Gabriele Costantini e Luigi Gagliardi con grafica ed impaginazione di Clizia Pavani) che raccoglie oltre 100 immagini tra fotografie e documenti che hanno segnato, e segnano, l’onorevole storia sportiva della Società belvederese. “Il libro, bella storia – prosegue il D.G. Romagnoli -. E’ circa un anno che i redattori: Professor Ruggero Benedetti, Ragionier Vairano Capodimonte, Cavalier Stefano Urlietti ed il Giornalista Marcello Pagliari lavorano quasi tutte le sere per realizzare questa grande opera. Quando l’ho visto, debbo confessare che mi sono emozionato, non credevo che fossimo capaci di realizzare un così importante documento”. La sera del 24 luglio alle 21.15 saranno presenti il sindaco, prof. Riccardo Piccioni, il Presidente della F.I.G.C. Marche, prof. Paolo Cellini, il Consigliere Federale Nazionale della F.I.G.C., Nicola Saccinto, il Presidente del Credito Sportivo Roma, dottor Andrea Cardinaletti e Fabio Sturani, Presidente Coni Marche. Libro che per volontà degli stessi autori non rispecchia il tradizionale canovaccio di testi pubblicati in occasioni simili ma che mette al centro l’immagine dalla quale si prende spunto per il racconto. In poche parole “Quella volta che…” mette insieme fotografie (a partire dal 1922) e da ognuna di esse, come potrebbe accadere al bar tra amici, viene ricostruito quel particolare momento storico. Non è da escludere che ogni fotografia sottoposta a più persone possa suscitare differenti ricordi. E forse il fascino di “Quella volta che…” è proprio questo. “La fortuna – conclude Pierino Romagnoli – ha voluto che fossimo noi a guidare la Belvederese nel momento in cui si festeggia il suo cinquantesimo anno di vita. Cinquanta anni, una vita. Centinaia di uomini del passato e del presente che con la loro passione e perseveranza hanno scritto la storia dello sport e del nostro paese ora si incontrano per essere da supporto e guida ai protagonisti del domani”.E per dirla in gergo sportivo tutti gli ex e tutti coloro che sono affezionati alla Belvederese sono convocati domenica 24 in Pineta….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here