Macroregione:una partecipazione al di là delle aspettative

706

Un successo al di là delle aspettative, una curiosità specifica sui progetti che sta sorprendendo gli stessi organizzatori. Il percorso espositivo \’La Macroregione adriatico \’ ionica per lo sviluppo dell\’Europa\’ allestito in questi giorni ad Ancona tra piazza Cavour, il Viale della Vittoria e il Passetto sta suscitando tra i cittadini grande interesse.
I visitatori si fermano a leggere i pannelli, a guardare le fotografie, provano ad orientarsi con la Rosa dei Venti, utilizzano lo schermo con tutte le informazioni sugli Stati e le Regioni coinvolte, ma soprattutto visitano i gazebo per chiedere chiarimenti e materiale informativo sul concetto di macroregione e sui benefici che portera` alle Marche questa strategia. 'Il coinvolgimento che si ottiene attraverso la spiegazione e l'approfondimento di quello che si sta facendo – spiega il presidente della Regione Gian Mario Spacca ' e` prezioso per la riuscita di qualsiasi iniziativa. Abbiamo fortemente voluto questa esposizione perche` riteniamo che la creazione della Macroregione adriatico ionica sia un'opportunita` unica e da non perdere per la crescita e lo sviluppo della comunita` marchigiana. Comunita` che deve pero` essere partecipe del progetto con consapevolezza, in modo da dare alle istituzioni europee quella spinta dal basso necessaria per centrare l'obiettivo. Per questo nella mostra non si parla di concetti astratti, ma si evidenziano i progetti concreti realizzati in collaborazione con i paesi al di la` dell'Adriatico per la protezione e conservazione del'ambiente, l'energia, i cambiamenti climatici, la ricerca e l'innovazione, la tutela delle aree sottomarine, le risorse culturali, la competitivita` e la creazione di posti di lavoro, il commercio, i trasporti e la logistica. I cittadini hanno immediatamente colto il valore dell'iniziativa dimostrando una grande apertura nei confronti delle tematiche internazionali e dello scambio culturale tra popoli. Questa risposta cosi` positiva ci spinge a continuare con ancora piu` entusiasmo il nostro lavoro a Bruxelles'. Nella capitale europea, il 12 e il 13 ottobre, in occasione della sessione plenaria del Comitato delle Regioni, e` prevista infatti l'approvazione del parere definitivo sulla Macroregione adriatico ionica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here