Polo tecnologico PN: Molinaro, è opportuna una riconsiderazione

512

\”I poli tecnologici sono strategici per lo sviluppo dei territori e per la crescita di attrattività del sistema delle imprese e pertanto proporrò alla Giunta regionale di riconsiderare l\’ipotesi di dismettere le quote regionali del Polo tecnologico di Pordenone, che rappresenta una risorsa per tutto il Friuli Venezia Giulia\”. La assicura l'assessore regionale all'Istruzione, Università e Ricerca Roberto Molinaro, al quale fanno riferimento i poli tecnologici, a margine delle numerose prese di posizione emerse dopo l'avvenuta illustrazione in Commissione del progetto di legge che riforma le partecipazioni regionali.
"E' opportuno un approfondimento rispetto alle condizioni di quasi due anni fa, quando il Polo tecnologico presentava bilanci in perdita da cui è scaturita l'ipotesi di dismissione – precisa ulteriormente l'assessore – dal momento che allora non disponeva di un'adeguata sede operativa e dei relativi introiti economici. Oggi la situazione è completamente cambiata e le nuove strutture, recentemente inaugurate e all'avanguardia per soluzioni tecnologiche, costituiscono un'allettante sede di attività per le imprese che le hanno totalmente occupate. Ci sono, pertanto, le prime condizioni per immaginare, anche eventualmente con forme gestionali diverse da quella attuale, una gestione futura in pareggio. Peraltro l'Amministrazione regionale ha già reso evidente il proprio impegno – conclude l'assessore Molinaro- quando, poco meno di due mesi fa, nell'ambito dell'assestamento di bilancio ha assegnato al Polo tecnologico di Pordenone un contributo di 400 mila euro per il completamento della sede e per corrispondere a esigenze di insediamento di nuove imprese".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here