Montesilvano: porto turistico su un isola artificiale

828

Si torna a parlare del porto turistico a Montesilvano, un vecchio sogno accarezzato a lungo da Eriberto Mastromattei, che proponeva un approdo per piccole imbarcazioni su quella che chiamò l\’isola dei sogni, da realizzare a largo della ex colonia Stella Maris. ll sindaco Cordoma ha incontrato un gruppo di imprenditori del nord Italia per discutere l'interessante progetto. La struttura ecocompatibile, senza nessun manufatto in cemento (meglio precisarlo, da queste parti), sorgerebbe a 800 metri alla foce del Saline e sarebbe collegata alla terraferma da un viadotto.
"La prassi – ha spiegato il sindaco – prevede l'inoltro della domanda alla Regione, previo il beneplacito del Comune (che è già stato concesso) e la successiva pubblicazione sul bollettino regionale per 90 giorni. Contestualmente andava pubblicata anche sugli organi di stampa nazionale. per un banale disguido quest'ultimo passaggio è saltato, per cui da lunedì si riapriranno i termini per le presentazione delle domande". La finalità è di consentire a chiunque di poter presentare un proprio progetto; tutti insieme saranno vagliati dalla commissione regionale. Quello presentato dagli imprenditori del nord costituisce un investimento di tutto rispetto, pari a circa 8-100 milioni di euro ed offrirà diversi posti di lavoro. Sarà completamente autosufficiente per l'energia elettrica, grazie al fotovoltaico ed altre tecnologie. Disporrà di un parco giochi, di bar, discoteca e ovviamente di decine di posti barca. un autentico polo di attrazione turistica per la città, soprattutto nel trimestre estivo.
I progettisti sono disposti ad aprire anche ad imprenditori locali, che volessero partecipare all'impresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here