Promuovere l’agricoltura biologica

97

AIAB (Associazione Italiana Agricoltura Biologica) è presente su tutto il territorio nazionale e associa produttori, tecnici, operatori e consumatori uniti da una comune visione sul modo di intendere la relazione tra uomo, natura e ambiente
Obiettivo primario di AIAB è la promozione dell'Agricoltura Biologica metodo di gestione del territorio attento alla salute umana e ambientale e modello di sviluppo multifunzionale e di sviluppo ecosostenibile per eccellenza. Non solo attenzione alla biodiversità, rispetto delle condizioni di vita degli animali allevati, ma anche l'impegno etico di chi lavora in agricoltura. Negli ultimi anni AIAB è cresciuta in ambito politico, raggiungendo una posizione
di riconosciuta rappresentanza a livello nazionale e internazionale grazie alla sua capacità di precorrere i tempi proponendo risposte adeguate alle istanze di una società in continua evoluzione. Da maggio 2007 AIAB è presente anche nel territorio marchigiano con un numero di associati in continua crescita. A marzo del 2010
il neo eletto gruppo dirigenziale di AIAB Marche ha realizzato una serie di eventi legati al territorio che hanno permesso all'associazione di radicarsi sempre più nel tessuto sociale marchigiano. Tra le tante iniziative proposte che testimoniano la presenza di AIAB Marche nella regione ricordiamo la PrimaveraBio e, in collaborazione con Legambiente e Coldiretti, la Biodomenica, ma anche progetti realizzati nell'ambito di programmi ministeriali come BioSottoCasa, IncontraBio Centro Italia, “Epulae Libatio Rfectio… e “Ieri, Oggi e Domani al BIO” e, ultimo, ma non come importanza, l'acquisizione del bando della Regione Marche PANBIO 2009 una specifica attività di promozione del prodotto biologico nella ristorazione collettiva. Nuove sfide attendono AIAB, il nuovo presidente nazionale, Alessandro Triantafyllidis, ha spiegato quali sono le priorità sulle quali lavorare per dare basi ancora più solide e sviluppare ulteriormente il biologico italiano ed europeo, che non è solo un metodo di produzione, ma un modello di sviluppo fondato sulla riscoperta coscienza agronomica nel suo ruolo originale, diversamente da quanto imposto dal modello agroindustriale che si fonda sull’agrochimica. A livello nazionale, ha spiegato Triantafyllidis, le priorità sono tre e riguardano: la filiera alimentare, il sistema di certificazione e l’accesso alla terra.

To promote the organic farming
The main aim of AIAB is the promotion of organic farming as a method of management of the
territory careful to the human health and environment, model of multifunctional and ecosustainable
development. During the last few years AIAB has grown about the political sphere, reaching an important position at national and international level thanks to its ability to have a right answers for a constantly changing society. Since March 2010 the new elected managerial group of AIAB Marche, has realized
many events linked to the territory that have allowed to the association to settle more and more in the Marche social fabric . There are new challenges for AIAB, the new national president, Alexander Triantafyllidis, has explained which are the priorities on which to work for giving bases still more solid and develop the biological Italian and European product, that is not only a production method, but a model of development founded on the rediscovery of agronomic science in its original role, differently from the model imposed by the agro-industrial based on the agro-chemical. On a national level, Triantafyllidis has affirmed that there are three priorities the agricultural chain, the system of certification and the easy access to the earth.

www.aiab.it