Barletta, un passo avanti verso l’incubatore dell’innovazione

677

La realizzazione dell\’Incubatore dell\’Innovazione e creatività nell\’ex Distilleria di Barletta trova un alleato importante anche nella Regione Puglia. Ampia disponibilità a portare avanti il progetto è stata manifestata dalla Vicepresidente della Giunta regionale Loredana Capone nel corso di un incontro sul tema promosso dalla Sezione calzaturieri di Confindustria Bari e BAT, tenutosi nei giorni scorsi alla Fiera del Levante di Bari. La ristrutturazione del capannone di 600 metri quadri destinato ad ospitare l'incubatore nelle aree della ex- Distilleria, presso la stazione ferroviaria di Barletta, è ormai in fase avanzata. Confindustria Bari e BAT ha promosso questo incontro con le istituzioni interessate per far sì che, a lavori ultimati, la nuova struttura possa al più presto essere attrezzare e diventare operativa.

"Si è trattato di un incontro particolarmente proficuo – ha detto la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico Loredana – nel quale abbiamo messo a punto le basi per lo sviluppo del distretto industriale di Barletta. Ci sono le condizioni per rendere il distretto barlettano un polo di eccellenza europeo per le calzature professionali, stimolando gli investimenti per la riconversione e la nascita di aziende per abbigliamento da lavoro. Sarebbe così favorita l'aggregazione di imprese in reti che possano integrare la filiera produttiva del TAC. Siamo impegnati a garantire tutto il nostro sostegno a ricerca e innovazione per creare l'eccellenza tecnologica del distretto. Non solo: siamo anche intenzionati a fornire tutto il supporto possibile per migliorare i programmi di marketing territoriale con l'obiettivo di favorire l'export e l'internazionalizzazione, in particolar modo sui mercati emergenti".

All'incontro dei giorni scorsi hanno preso parte, oltre alla Vicepresidente Capone, anche il presidente di Confindustria Bari e BAT Michele Vinci, il presidente della Sezione calzaturieri di Confindustria Bari e BAT Antonio Di Terlizzi, il presidente della zona territoriale BAT Cosimo Santoro, il sindaco di Barletta Nicola Maffei e l'Assessore alle Attività produttive del Comune di Barletta Luigi Fruscio.

"Confindustria Bari e BAT sta lavorando da anni , insieme alle altre associazioni sindacali e di categoria, alla realizzazione dell'incubatore di Barletta" – ha dichiarato il presidente di Confindustria Bari e BAT Michele Vinci – "In questa fase è per noi molto importante avere ottenuto, oltre al rinnovato impegno da parte del Comune di Barletta (che ci ha affiancato in questi anni nella ricerca dei finanziamenti necessari per recuperare l'immobile di sua proprietà) anche il supporto della Regione Puglia. La Regione si è offerta di affiancarci nella individuazione di finanziamenti nei settori della formazione, ricerca e innovazione, internazionalizzazione e start up d'impresa. Questo significa un grande passo avanti verso l'obiettivo di attrezzare e rendere operativo il Centro servizi".

"Noi crediamo fortemente che l'attivazione di un Centro di ricerca e sviluppo e incubatore di nuove imprese, possa dare un impulso decisivo al rilancio del settore Calzature e Abbigliamento, puntando alla diversificazione verso la produzione di dispositivi di sicurezza", ha dichiarato a margine dell'incontro il presidente Sezione calzaturieri di Confindustria Bari e BAT Antonio Di Terlizzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here