Trova le differenze

1007

Nel significato di crisi è insito uno degli elementi che ne è al tempo stesso, causa ed effetto: il deterioramento e l’incapacità della classe dirigente o, quantomeno, di una sua parte. Alla luce degli ultimi accadimenti che ripercorrono quanto già visto e letto nei mesi precedenti, ci siamo chiesti se i comportamenti dei singoli possano essere ascritti a una metodologia sistematica di uno o un gruppo ristretto di persone, oppure se,in poche parole, tutto il Sistema Paese si sia ormai irrimediabilmente deteriorato. Come nei periodici di enigmistica più diffusi ci è venuta la voglia di trovare quali sono le differenze tra Francesco Belsito, Luigi Lusi e Franco Fiorito. Questo è un gioco adatto a tutti e riguarda l’essere acuti e veloci e a non farsi ingannare dalle apparenze, ma a parte che nella sigla dei partiti cui militavano, sono immediatamente evidenti più le similitudini che le differenze: dai visi paf-futi, all’amore per la buona cucina in ristoranti di un certo livello, giacca e cravatta e conti correnti nascosti preferibilmente all'estero. L’atteggiamento poi è sempre quello: dal così fan tutti a un senso di onnipotenza e di totale scol-legamento dalla vita reale, con esternazioni pubbliche che, una volta presi
con le mani nella marmellata, se in un primo momento a qualcuno (fortuna-tamente in pochi) lasciava stupiti o esterrefatti, adesso danno un vero e pro-prio senso di disgusto. Ma tornando all’oggetto di questa nostra riflessione il Sistema Paese è defini-tivamente compromesso? Noi crediamo di no e il nostro convincimento
nasce da un dato di fatto. Le aziende anche se con enormi difficoltà conti-nuano a produrre, gli imprenditori e tutti i lavoratori italiani riescono, con sforzi inenarrabili, a tenere in piedi il Paese. Le famiglie di costoro stanno pagando
sulla propria pelle il costo reale di questa crisi economica, che è allo stesso tempo anche sociale e di costume, rendendo, se possibile ancora più pesan-te e umiliante questo fardello. E’ tempo che tutto ciò finisca, ma soprattutto è giunto il momento in cui i fatti più che le parole tornino a essere al centro delle questioni. Le progettualità, quelle sane e reali, possono tradursi in fatti e questo deve essere fatto senza se e senza ma. E’ necessario creare fra istitu-zioni e imprese un volano virtuoso che possa lenire le sofferenze di chi, ogni giorno si confronta con il lavoro, quello vero!

Find the differences
In the meaning of crisis there is element that is at the same time, cause and effect: the deterioration and the inability of the ruling class or at least a part of it. In the light of recent events is like the whole Country is irreparably deteriorated. We want to find what are the differences between Francesco Belsito, Luigi Lusi and Franco Fiorito. But, apart from the parties in which they were members, there are more similarities than differences: plump faces, the taste for good food in restaurants, expensive suits and accounts abroad. The attitude is: sense of omnipotence and total disconnection from real life, these features leave a real sense of disgust.But the Country is definitely com-promised? We don’t think so and our belief is a fact. Companies with enormous diffi-culties still produce, entrepreneurs and all Italian workers succeed, with unspeakable efforts, to maintain the nation. These families are paying the real cost of this economic
crisis, that is at the same time also social making if it’s possible heavier still and humbling this charge. It is time that all finish, but above all it’s time that the facts come to be at the heart of the issues.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here