Le eccellenze dell’industria italiana nel settore della telematica e infomobilità

494

ANFIA e le sue Associate Meta System, Targa Telematics e Vodafone Automotive, insieme ad Agenzia ICE, partecipano alla 1^edizione di New Mobility World, nuova area espositiva dedicata alla mobilità del futuro nell’ambito dell’International Motor Show (IAA) di Francoforte. Per promuovere le eccellenze dell’industria italiana nel
settore della telematica e infomobilità, ANFIA sarà presente, insieme ad ICE – Agenzia
per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, alla 1^
edizione di New Mobility World – nuova area espositiva dedicata alla mobilità del
futuro – al Salone di Francoforte (17 – 27 settembre 2015), con il progetto “Italian
Creativity in the Connected World” (Padiglione 3.1, Area Connected Car – Stand B41).
Hanno aderito al progetto tre aziende della sezione Telematica di ANFIA: Meta System,
Targa Telematics e Vodafone Automotive, che esporranno i prodotti e le soluzioni
tecniche più innovative per lo sviluppo del veicolo connesso e della smart mobility.
ANFIA e le Associate espositrici prenderanno parte alla Conferenza stampa dedicata al
tema Connected Car in programma il 16 settembre alle 13.15 presso il Connected
Car Pavilion (Padiglione 3.1, Stand B41).
New Mobility World rappresenta il luogo d’incontro ideale tra i rappresentanti
dell’industria automotive, gli specialisti delle nuove tecnologie e i fornitori di servizi
per la mobilità, che ospiterà oltre 150 partner ed espositori su una superficie
complessiva di 30.000 metri quadri (di cui 12.000 outdoor), offrendo opportunità di
business e di approfondimento tematico con esperti del settore nelle cinque aree
Connected Car, Automated Driving, E-Mobility, Urban Mobility and Mobility Services.
"Il rapido avanzamento dell’automated driving, del veicolo connesso e dei C-ITS
(Cooperative Intelligent Transportation Systems) sta modellando una nuova frontiera
per l’industria automotive, che porterà con sé nuove esigenze di consumo, nuovi
servizi e nuovi e molteplici player e modelli di business – dichiara Roberto Vavassori,
Presidente di ANFIA. Per il sistema della mobilità si tratta di un significativo
cambiamento di paradigma e, soprattutto, di una grande opportunità da cogliere per
le imprese italiane operanti nel settore della telematica e infomobilità, comparto che
gioca un ruolo di primo piano nella creazione di sinergie di sviluppo integrato tra
sistemi della mobilità, della rete stradale, della sanità e delle assicurazioni".
“Supportare le aziende italiane più all'avanguardia nelle tecnologie legate alle nuove
forme di mobilità nei loro percorsi di internazionalizzazione rientra nella grande
Mission di ICE–Agenzia – dichiara Riccardo Monti, Presidente dell’Agenzia ICE. La
partecipazione nell’area dedicata alla ‘Connected Car’ di IAA Francoforte intende
assicurare una vetrina internazionale di grandissimo richiamo per prodotti, servizi e
competenze delle aziende italiane, con uno sguardo al futuro della tecnologia e fa
2
parte di un più ampio progetto di internazionalizzazione della filiera italiana
dell’automotive, condiviso con ANFIA, sotto l’egida del Ministero dello Sviluppo
Economico”.
ANFIA è convinta che la prossima frontiera per le tecnologie dei veicoli sarà un veicolo
"sensore" destinato a muoversi all’interno di sistemi di mobilità integrata: il veicolo
comunicherà i dati rilevati ai fornitori di servizi e riceverà i dati in tempo reale per
risolvere eventuali problemi di mobilità. La connettività e più in generale gli ITS
(Intelligent Transportation Systems), compresa l'automazione del veicolo, sono i fattori
abilitanti per realizzare un vero approccio integrato alla mobilità, l’unico che,
avvalendosi della collaborazione attiva di tutti gli attori coinvolti – veicoli, conducenti e
infrastrutture – permetterà di conseguire ulteriori miglioramenti in termini di sicurezza
stradale e riduzione dell’impatto ambientale della mobilità. Ovviamente, lo sviluppo di
infrastrutture adeguate è un elemento chiave per una rapida implementazione di queste
tecnologie.
Nell'ambito di uno scenario europeo sempre più attento ai temi della connected car,
ANFIA segnala, quindi, la necessità di un quadro regolamentare italiano chiaro ed
efficace, che possa fungere da effetto leva di un mercato già in forte crescita come
quello degli ITS. Ad avviso di ANFIA, va pertanto in questa positiva direzione il Disegno di
Legge Concorrenza in discussione in questi giorni in Parlamento, che a valle di un
opportuno confronto con il settore privato rappresentato da ANFIA, sta delineando un
quadro normativo che fungerà da supporto all'ulteriore sviluppo della telematica
assicurativa come tecnologia capace di accrescere la sicurezza sulle strade e abbattere
i costi assicurativi. Questi ultimi in Italia sono tra i più alti d'Europa, con un premio
medio r.c. auto pari a 401 euro, rispetto ad una media europea di 257 euro (fonte
IVASS). Il settore attende quindi con urgenza l'approvazione e l'implementazione del
provvedimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here