I mondiali di snowboard a Piancavallo

975

“Eventi come quello ospitato nei prossimi
giorni a Piancavallo rappresentano un tassello di un mosaico più
ampio composto da manifestazioni di grande richiamo che creano
innanzitutto riconoscibilità internazionale dei nostri luoghi e,
al contempo, affidabilità nei confronti sia del turista che degli
sportivi e tecnici che poi scelgono questo territorio”.

Lo ha detto il governatore della Regione Massimiliano Fedriga
partecipando oggi a Pordenone in Municipio alla conferenza stampa
di presentazione della tappa di Coppa del mondo di snowboard in
programma il 25 e 26 gennaio sulle piste di Piancavallo.

Alla presenza dell’assessore comunale allo Sport Walter De
Bortoli, del sindaco di Aviano Ilario de Marco, del presidente
dello Sporting Club Elena Salvadori e del delegato nazionale
Federazione italiana sport invernali Enzo Sima, Fedriga ha
ricordato come la Regione si stia sempre più caratterizzando nel
dare ospitalità a grandi eventi sportivi con importanti ritorni
di immagine e di turisti.

“Sono sempre di più – ha detto il governatore – le manifestazioni
di richiamo nazionale e internazionale che trovano casa in Friuli
Venezia Giulia. Ciò è dovuto sia alla presenza di impianti e
strutture di altissimo livello ma anche per la capacità
organizzativa senza eguali messa in campo con grande
professionalità da uomini di sport di questo territorio e da una
folta schiera di volontari. Tutto ciò aiuta sia la promozione del
territorio sia la creazione di un’immagine affidabile della
regione, che porta con se non solo richiamo turistico ma anche
attrazione di investimenti. Realtà come Piancavallo – ha aggiunto
Fedriga – aiutano a far diventare il Friuli Venezia Giulia un
punto di riferimento per gli sport invernali; lo certifica il
fatto che questo polo ha ospitato fino ad oggi un numero elevato
di gare mondiali di diverse discipline sciistiche, dimostrandosi
sempre pronto a cogliere nuove sfide”.

La tappa sarà sotto i riflettori dei media internazionali, poiché
verrà trasmessa da Raisport, Eurosport ma anche dalle principali
televisioni tedesche e austriache. “Teniamo conto – ha
evidenziato il governatore del Friuli Venezia Giulia – che
Germania e Austria sono anche due dei Paesi che caratterizzano
maggiormente il flusso turistico nel nostro territorio; questa
gara rappresenta sicuramente anche un ottimo veicolo per la
promozione della nostra regione in quei mercati”.

I grandi eventi del “circo bianco” continueranno anche in futuro;
nel 2021 Piancavallo ospiterà un’altra tappa dei mondiali di
snowboard mentre nel 2023 i vari poli del Friuli Venezia Giulia
saranno sede dei Giochi della gioventù europei invernali (Eyof).
“Quest’ultima manifestazione – ha spiegato Fedriga – non deve
essere un punto di arrivo ma rappresentare la tappa di un
percorso per dialogare con i vertici nazionali affinchè anche la
nostra regione diventi sede di qualche evento legato alle
Olimpiadi invernali in programma in Italia nel 2026. Non so se
saremo in grado di raggiungere questo obiettivo, ma stiamo
cercando di recuperare un’occasione non colta da chi ci ha
preceduto. Forti delle tante gare internazionali già ospitate in
Friuli Venezia Giulia in varie discipline, vorremo mettere la
nostra esperienza al servizio di una grande manifestazione,
facendo comprendere che ciò sarebbe utile al Paese e non solo al
nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here