Dal 26 al 28 maggio, a Castellina in Chianti, un wine weekend ricco di eventi

445

Un weekend di degustazioni, tour enogastronomici, giochi sul vino per conoscere il territorio e assaggiare i Chianti Classico dei produttori dell’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti

Castellina in Chianti, 9 maggio 2023 – Il 26, 27 e 28 maggio sarà un wine weekend da non perdere per gli amanti del Chianti Classico. Torna la “Pentecoste a Castellina” appuntamento attesissimo, organizzato dall’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti in collaborazione con l’amministrazione comunale, giunto ormai alla 25ma edizione.

Si parte, come sempre, venerdì 26 con l’evento più suggestivo della manifestazione: “A cena con il Classico”, una serata all’insegna del buon cibo e dei grandi vini che si svolge sotto le iconiche Volte medievali di Castellina situate a ridosso delle mura del paese. Durante la cena, i commensali degusteranno pietanze tipiche della tradizione toscana preparate con cura dal ristorante “Albergaccio di Castellina” e accompagnate dai migliori Chianti Classico proposti dai viticoltori dell’Associazione. (Costo 70 euro, inizio ore 20).

Sabato 27 si entra nel vivo della manifestazione: dalle 12 alle 20, sempre in via delle Volte, verranno allestiti i banchi di degustazione dei vini che verranno raccontati dai produttori di Castellina in Chianti (costo 20 euro, incluso il calice della manifestazione).

Per i winelover che amano le sfide, dalle 16.30 alle 19, presso la Casa dei Progetti, si terrà “Castellina in Gioco”, un divertente seminario-indagine, condotto da Armando Castagno, professionista del mondo del vino e profondo conoscitore del territorio, che guiderà una degustazione alla cieca di otto rossi sfidando i partecipanti ad individuare i vini di Castellina. I vincitori verranno premiati con una Magnum offerta da prestigiose aziende di Castellina in Chianti (costo 50 euro a persona, posti limitati. Calice della manifestazione in omaggio).

Domenica 28, dalle 12 alle 20, proseguono le degustazioni lungo la via delle Volte. Inoltre, sia sabato che domenica sarà presente una delegazione delle UGA (Unità Geografiche Aggiuntive) del Chianti Classico e lungo le vie del paese sarà possibile partecipare ad un tour enogastronomico curato dai ristoratori di Castellina in Chianti.

Infine, sabato 27, dalle 18 alle 23, è prevista l’apertura straordinaria gratuita del Museo Archeologico del Chianti Senese situato all’interno dell’edificio dominato dall’iconica Torre di Castellina che i fiorentini costruirono nel Quattrocento per difendersi dalla vicina e ostile repubblica di Siena. Il museo racconta la storia del Chianti attraverso materiali e dati archeologici raccolti nel territorio di Castellina, Gaiole, Radda e Castelnuovo Berardenga.

La “Pentecoste a Castellina”

Nella seconda metà degli anni ’90, l’allora Sindaco di Castellina in Chianti, Massimo Bianciardi, con alcuni amici, decise di organizzare una piccola manifestazione che si chiamava “Chianti d’Autunno”, nella splendida cornice delle “Volte” di Castellina in Chianti, il camminamento medievale sotto le mura del paese. Era una festa paesana durante la quale produttori e ristoratori offrivano in degustazione prodotti del territorio. Alcuni anni dopo, la manifestazione fu spostata nel periodo primaverile, trasformandosi nella “Pentecoste a Castellina”, evento organizzato dall’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti, in collaborazione con l’amministrazione comunale, che oggi è tra i più importanti del Chianti Classico perché richiama tanti visitatori e appassionati di enogastronomia. Masterclass, cene sotto le stelle e momenti di spettacolo sono gli ingredienti della kermesse durante la quale i produttori dell’Associazione propongono in assaggio i loro Chianti.

L’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti

Nata nel 2003 per valorizzare e tutelare i produttori di vino di Castellina in Chianti, comune del Chianti Classico dove si concentrano realtà vitivinicole tra le più prestigiose e ricche di storia dell’intera Toscana, l’Associazione Viticoltori di Castellina in Chianti conta oggi 39 soci che producono vini rinomati in tutto il mondo.

I soci: Antico Podere Casanova di Bucciarelli, Antiche Terre Belvedere di San Leonino, Bibbiano, Buondonno, Casale dello Sparviero/Campoperi, Casina Di Cornia, Castagnoli, Castellare di Castellina, Castello di Fonterutoli – Marchesi Mazzei, Castello La Leccia, Cecchi, Cennino, Concadoro, Fattoria Di Vegi, Gagliole, Il Caggio/Ipsus, La Croce dei Fratelli Zari, La Mirandola nel Chianti, Lornano, Marchesi Antinori a Castellina in Chianti, Mazza, Nardi Viticoltori, Nittardi, Piemaggio, Podere La Piaggia, Pomona, Querceto Di Castellina, Rocca Delle Macie, Rocca di Cispiano, Rodano, Ruffino, San Donatino, San Fabiano Calcinaia, Setriolo, Tenuta Canale, Tenuta di Lilliano, Tenute Squarcialupi La Castellina, Tregole, Villa Trasqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here